Sono ormai le ultime settimane di attesa e di allenamenti sempre più intensi per i campioni del Ciclismo che intravedono il riavvio della stagione. Tra i tanti big che riprenderanno a correre già al primo appuntamento del riprogrammato calendario World Tour, la Strade Bianche del 1° agosto, c’è anche Wout van Aert, il tre volte iridato del ciclocross che è ormai sempre più impegnato a tempo pieno nel ciclismo su strada. Il corridore belga sta raggiungendo Tignes, nelle Alpi francesi, per un periodo di preparazione in altura dopo aver pedalato nelle ultime settimane a Girona e dintorni, in Spagna.

Prima di lasciare il ritiro in terra iberica van Aert ha condiviso sui social i dati dell’ultima settimana di allenamenti, dando l’idea della mole di lavoro necessaria a un professionista in questo periodo che precede il riavvio della stagione agonistica.

Van Aert, 1.100 km in una settimana a Girona

Wout van Aert ha fatto in tempo a correre una sola gara in questa stagione prima del blocco dell’attività imposto dall'emergenza sanitaria. Il 25enne della Jumbo Visma ha partecipato alla corsa d’apertura del calendario belga, la Het Nieuwsblad, l’ormai lontano 29 febbraio, finendo all’11° posto. Era stato un buon rientro dopo il lungo stop per l’infortunio rimediato un anno fa al Tour de France, un incidente avvenuto durante la tappa a cronometro che lo aveva tenuto lontano dalle corse per tutto il resto della passata stagione.

Ora van Aert, con un solo giorno di corsa all’attivo negli ultimi 12 mesi, sta intensificando la preparazione per arrivare pronto alla ripartenza del ciclismo World Tour prevista per il 1° agosto alla Strade Bianche, la classica senese in cui è arrivato terzo nelle ultime due edizioni. Il corridore belga ha passato l’ultimo periodo a Girona, in Spagna, dove è rimasto ad allenarsi fino a ieri.

Grazie ai dati degli allenamenti che il tre volte iridato di ciclocross ha diffuso sui social e sull’app Strava, si può capire che mole di lavoro abbia svolto nel ritiro spagnolo.

Nell'ultima settimana di permanenza a Girona, van Aert ha pedalato per 32 ore e 43 minuti, coprendo una distanza di 1.010 chilometri.

Il belga ha bruciato quasi 29.000 calorie e superato un dislivello di oltre 13.000 metri.

Allenamenti in bici e a piedi

Alcuni aspetti interessanti dell’attività svolta da Wout van Aert nell’ultima settimana a Girona sono l’aggiunta di tre di corse a piedi alle uscite in bicicletta e l’utilizzo della bici da cronometro. Il corridore belga ha svolto due corse di circa 6-7 chilometri ad un ritmo di 4 minuti e mezzo al chilometro e dopo un breve riposo ha preso la sua Bianchi per il classico allenamento in bici.

Al venerdì, il giorno più leggero della settimana, van Aert ha preso la bici da crono per un giro di 43 chilometri a 36 di media.

Negli altri giorni il campione della Jumbo Visma ha effettuato degli allenamenti senza arrivare ai chilometraggi mostruosi in cui si sono impegnati alcuni suoi colleghi. Van Aert ha coperto tra i 140 e i 200 chilometri al giorno, tranne che nella già citata sessione con la bici da crono, puntando a macinare un buon dislivello.

La giornata più impegnativa è stata l’ultima, ieri, quando ha coperto 201 chilometri con 3.000 metri di dislivello a 31,5 km/h di media, in un giro reso impegnativo anche dai 32 gradi di temperatura.

Oggi van Aert ha lasciato Girona e si è spostato in auto a Tignes, nelle Alpi francesi, ultima tappa nella preparazione al riavvio della stagione. Il belga resterà ad allenarsi in altura fino a qualche giorno prima della ripresa, prevista il 1° agosto alla Strade Bianche.

Van Aert sarà poi al via del Tour de France e delle classiche del nord.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!