Con il Tour de France appena concluso, il ciclo mercato entra sempre più nel vivo. Alcune trattative importanti sono già state concluse, mentre altre si stanno definendo in questi giorni. La novità più sorprendente e interessante che potrebbe generare un rimescolamento di nomi di alto livello è l’addio di Miguel Angel Lopez alla Astana. Lo scalatore colombiano è reduce da un buon Tour de France, con una vittoria di tappa e il sesto posto nella classifica finale, anche se la pessima prestazione nella cronometro finale lo ha estromesso dalla lotta per il podio, l’obiettivo dichiarato. Il corridore e la Astana divideranno le proprie strade al termine di questa stagione, come confermato dal gran capo della squadra kazaka Alexandre Vinokourov.

Ciclismo, problemi di budget per la Astana

Miguel Angel Lopez ha trascorso tutta la sua carriera nel Ciclismo professionistico al team Astana, dal 2015 ad oggi. Questo lungo e fortunato sodalizio si concluderà però al termine di questa stagione. In un’intervista concessa a un sito kazako, il team manager della Astana Alexandre Vinokourov ha confermato l’addio allo scalatore colombiano, fresco vincitore di una delle tappe più belle del Tour de France, quella con l’arrivo sul col de la Loze. Il motivo della separazione è il budget a disposizione di Vinokourov, non sufficiente a rinnovare il contratto di Lopez, che è stato accostato alla Bora hansgrohe, squadra che cerca un leader per le corse a tappe.

Lopez concluderà la sua avventura con il team kazako correndo il Giro d’Italia, al via il 3 ottobre, in cui partirà in un ruolo di appoggio nei confronti dei leader designati che saranno Jakob Fuglsang e Alexander Vlasov.

Nelle sue sei stagioni in maglia Astana Miguel Angel Lopez ha segnato diciassette vittorie, tra cui due tappe alla Vuelta Espana, una al Tour de France, la Milano – Torino, il Giro di Svizzera e la Volta Catalunya.

UAE, dopo Trentin si cerca Majka

Grande protagonista del ciclo mercato è certamente la UAE Emirates. La squadra diretta da Mauro Gianetti ha l’esigenza di rafforzarsi ulteriormente per sostenere le ambizioni di Tadej Pogacar, fresco vincitore del Tour de France. La UAE ha già annunciato ufficialmente l’arrivo per il 2012 dell’ex Campione d’Europa Matteo Trentin, ma sta cercando alcuni profili più adatti ad aiutare Pogacar nelle tappe di montagna.

Il corridore individuato per questo delicato ruolo è il polacco Rafal Majka, attualmente alla Bora hansgrohe. La Gazzetta dello Sport ha confermato il probabile passaggio di Majka alla UAE come scudiero di Pogacar.

Con la sua esperienza, ben sedici grandi giri già disputati, e le ottime doti di scalatore, il polacco sarebbe un uomo ideale per rafforzare la squadra in un settore che al recente Tour ha mostrato delle carenze. Majka è professionista dal 2011, ha ottenuto un terzo posto in classifica generale alla Vuelta Espana 2015 e altre cinque top ten nei grandi giri. Ha vinto tre tappe e la classifica dei Gpm al Tour de France, una tappa alla Vuelta Espana, il Giro di Polonia e la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!