Lo scorso mese di luglio, la Fisdir (Federazione Italiana Sport paralimpici degli Intellettivo Relazionali) della Sicilia ha firmato un accordo con l'azienda STMicroelectronics S.r.l., del quale è stata data comunicazione ufficiale nella giornata del 12 settembre, con il quale l'impresa si è impegnata a erogare un contributo liberale di 2.500 euro per sostenere il progetto sportivo #SportAnchio, promosso dalla Fisdir e Centro Autismo dell’ASP di Catania.

I dettagli dell'iniziativa sono stati spiegati, direttamente a Blasting News, da parte della delegata regionale Fisdir Sicilia, Marzia Bucca.

STMicroelectronics e Fisdir per il progetto sportivo #SportAnchio

La STMicroelectronics S.r.l., un'azienda italo-francese, leader mondiale nella produzione di componenti elettronici impiegati, principalmente, nell’automotive, nell’elettronica di consumo, nella telefonia cellulare, nei dispositivi periferici per i computer e nel cosiddetto settore “industriale”, ha avanzato la proposta di erogare il contributo liberale proprio per sostenere il progetto sportivo e solidale #SportAnchio.

Il contributo servirà a finanziare l'iniziativa, rivolta esclusivamente agli utenti del centro autismo dell’ASP di Catania, che prevede la conduzione di un centro di orientamento alla disciplina del tennistavolo, la cui direzione tecnica è affidata al tecnico locale Claudio Pellegrino, operatore dello stesso centro già nel 2018.

Fisdir e STMicroelectronic, Marzia Bucca: 'Un contributo importante'

"Siamo stati contattati direttamente dall'azienda - ha dichiarato il delegato regionale Fisdir Sicilia, Marzia Bucca - dicendoci che avrebbero voluto erogare un contributo di 2.500 euro e, poiché avevamo già predisposto il protocollo con l'ASP di Catania e l'azienda aveva piacere di operare sul territorio etneo, abbiamo colto l'occasione per poter stipulare questo accordo".

"Senza tale contributo - ha precisato Marzia Bucca - non saremmo andati oltre qualche mese di attività, mentre adesso potremo prorogarle fino a 10 mesi. Stiamo acquistando due tavoli col carrello, palline, racchette, materiale di consumo e per l'educazione motoria, compenso per personale tecnico, magliette e la creazione di un evento per la chiusura del progetto".

ASP Catania e Fisdir, Bucca: 'L'inizio di un progetto da proseguire nel futuro'

La sede del centro autismo dell'ASP catanese disporrà, secondo il regime di comodato d’uso, di tutta l’attrezzatura tecnica e di consumo acquistata e dei due tavoli di tennistavolo per l’intera durata del progetto e oltre: "Ci auguriamo che questo sia solo l'inizio - ha sottolineato Bucca - e che il progetto possa essere portato avanti nel futuro, fino a diventare una vera e propria istituzione".

"Inizialmente pensato per i bambini - ha concluso Bucca - visto il lungo periodo a disposizione, possiamo pensare di allargare la platea di utenti, con l'obiettivo di poter permettere a questi ragazzi di trovare un'identità nel tennistavolo, partendo dall'ASP per poi approdare alla Fisdir come tesserati, in vista di un futuro sia sportivo che di autonomia personale".

Segui la nostra pagina Facebook!