Il tennista austriaco Dominic Thiem vince gli Us Open e conquista così il primo torneo del Grande Slam della sua carriera. Thiem vince in cinque set, rimontando due set al tedesco Alexander Zverev, con il punteggio finale di 2-6 4-6 6-4 6-3 7-6.

In un torneo del Grande Slam molto peculiare per le porte chiuse a New York, le assenze di Federer e Nadal e la squalifica di Djokovic, è stato quindi l'austriaco di 27 anni a conquistare il titolo. Si tratta del primo giocatore nato negli anni '90 a vincere un torneo del Grande Slam.

Dominic Thiem batte Alexander Zverev e vince gli Us Open di tennis

Dominic Thiem scrive quindi il proprio nome nell'albo d'oro degli Us Open, mentre per Alexander Zverev è la prima finale di Slam persa in carriera.

Thiem non è riuscito ad entrare veramente in gara nei primi due set. Due break a favore del tedesco nel primo set e parziale conquistato col punteggio di 6-2. Nel secondo parziale prende subito il largo Zverev che chiude 6-4. Terzo e quarto parziale entrambi dalla parte di Thiem, bravo a recuperare pure da un break sotto nel terzo set. Quinto set rocambolesco con mille emozioni e ribaltamenti di fronte. Un set dominato dalla tensione e vinto per otto punti a sei da Thiem al tie break finale.

In un'era segnata dal dominio dei tre "giganti" Roger Federer (20 slam), Rafael Nadal (19 slam) e Novak Djokovic (17 slam), Dominic Thiem è il primo giocatore nato negli anni '90 a conquistare una prova del Grande Slam.

Si tratta del primo austriaco campione Slam dopo Thomas Muster, vincitore al Roland Garros 1995. La Germania invece dovrà ancora aspettare: l'ultimo successo fu il trionfo di Boris Becker agli Australian Open del 1996. Becker è anche stato l'unico tedesco nella storia a vincere gli Us Open, precisamente nel 1989.

Us Open, dopo tre finali slam perse arriva il successo di Thiem

Thiem era in vantaggio 7-2 nei precedenti su Zverev. Ma le finali dei tornei del Grande Slam sono partite sempre speciali. Se nelle tre occasioni precedenti in cui era arrivato all'atto conclusivo era sempre stato sfavorito (due volte al Roland Garros contro Nadal, 2018 e 2019, e a gennaio 2020 in Australia contro Djokovic), questa volta Thiem partiva con i favori del pronostico.

La tensione da parte di entrambi, l'occasione unica di vincere il primo Slam ha influito: ne è uscita una finale combattuta e all'ultimo punto ma sicuramente non memorabile.

Va così in archivio uno Us Open davvero unico nel suo genere e caratterizzato - come momento cruciale - dall'incredibile auto-eliminazione per squalifica di Djokovic, reo di avere colpito una giudice di linea nel corso della partita contro Carreno Busta.

Il Tennis internazionale ora si trasferisce sulla terra battuta: ha già preso il via il torneo di Roma e da domenica 27 settembre sarà di nuovo Grande Slam con il Roland Garros a Parigi.

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!