Dopo la prima tappa a cronometro, da Monreale a Palermo, il Giro d’Italia 2020 affronterà la prima frazione in linea, che si svolgerà domenica 4 ottobre ancora in terra siciliana, con partenza da Alcamo (TP) e arrivo ad Agrigento.

Sarà una tappa breve di soli 149 km, con una prima parte di saliscendi e una seconda parte pianeggiante, prima degli ultimi chilometri in salita. L'arrivo potrebbe favorire l’azione di qualche finisseurs, che, anticipando il gruppo, potrebbe anche conquistare, grazie agli abbuoni, la maglia rosa, oltre alla vittoria di tappa.

Il percorso della 2^ tappa

La seconda tappa del Giro d’Italia numero 103, partirà da Alcamo in provincia di Trapani, per attraversare, nella prima parte, la Valle del Belice.

Al km 37,5 è situato il primo G.P.M. di giornata: Santa Ninfa (445 metri s.l.m.). Si tratta di una salita di 5,6 km con pendenza media del 4.2% e massima del 9%, che inizierà presso Nuova Gibellina.

Il primo traguardo volante di giornata è posto a Partanna dopo 46,1 km. Poco dopo si lascerà la provincia di Trapani per entrare nella provincia di Agrigento. Il gruppo percorrerà la SS 115, una strada a scorrimento veloce lungo la costa, senza attraversamenti cittadini.

Al km 136,9 secondo traguardo volante di giornata a Porto Empedocle, prima del finale di tappa con il passaggio dalla Valle dei Templi, dove inizierà la seconda salita di giornata, che porterà i corridori al traguardo di Agrigento.

Gli ultimi 3,7 km, infatti, saranno in ascesa al 5,3% di pendenza media. Arrivo in Piazza Vittorio Emanuele.

Gli orari della 2^ tappa

La seconda tappa del Giro d’Italia 2020, in programma domenica 4 ottobre, partirà alle ore 12:45 da Piazza della Repubblica di Alcamo (TP). Dopo la consueta passerella, la carovana si trasferirà fuori dall’abitato per la partenza ufficiale al km 0, posto sulla SS 119.

L’arrivo ad Agrigento è previsto intorno alle ore 16:30. Le tabelle di marcia, per la precisione, prevedono un arrivo tra le 16:17, calcolando una media di 44 km/h, e le 16:39, se la gara sarà corsa a 40 km/h. Il villaggio degli sponsor sarà allestito in Piazza della Stazione ad Agrigento.

I precedenti delle sedi di partenza e arrivo della tappa

Per la città di Alcamo, famosa per l’omonimo vino Doc, si tratta dell’esordio come città di tappa. Quinto appuntamento invece per Agrigento. Nelle quattro precedenti occasioni, il successo andò a Carlesi (nel 1965), Argentin (nel 1982), Riis (nel 1993) e a Riccò (nel 2008).

Il Giro d’Italia proseguirà lunedì 5 ottobre con la terza tappa, da Enna all’Etna (Piano Provenzana), per il primo dei sei arrivi in salita di questa corsa rosa.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!