Mentre alcune squadre, come la Trek Segafredo, hanno già concluso il proprio ciclo mercato, per altre la strada da fare per arrivare pronti al via della stagione 2021 è ancora molto lunga e difficile. La NTT è stata ad un passo dalla chiusura a causa dell’uscita di scena del main sponsor, ma negli ultimi giorni il futuro della squadra sudafricana si sta aprendo a nuove possibilità. Il general manager Doug Ryder ha incassato un primo accordo con Assos e BMC, le aziende di abbigliamento e di biciclette che sarebbero nel gruppo di sponsor anche nelle prossime due stagioni. Per far quadrare il bilancio sarà necessario trovare un ulteriore partner, ma le sensazioni che filtrano lasciano spazio a un cauto ottimismo.

Un contatto anche con Fabio Aru

La situazione della NTT sembra essersi sbloccata dopo l’uscita di scena di Bjarne Riis, l'ex corridore danese che era diventato Team manager nello scorso inverno, ma che ha lasciato l’incarico qualche giorno fa, al culmine della crisi che pareva portare all’inevitabile chiusura del team. Da allora Doug Ryder sembra aver trovato maggior fiducia da parte degli sponsor ed è convinto di poter continuare l’attività con un progetto biennale. La BMC, l’azienda fornitrice delle biciclette, è interessata a continuare, e Assos, già sponsor nella passata stagione, è pronta ad assumere un ruolo di maggior impatto. L’azienda di abbigliamento svizzera potrebbe diventare il secondo nome del team, al fianco di un main sponsor che non è ancora stato presentato ufficialmente.

Doug Ryder avrebbe però già offerto un rinnovo biennale ai suoi corridori più forti, a partire dal Campione d’Europa Giacomo Nizzolo, passando per il primatista dell’ora Victor Campenaerts e Domenico Pozzovivo. Anche Fabio Aru e Simon Clarke avrebbero ricevuto delle offerte per accasarsi all’ormai ex NTT.

Tutta questa intensa attività sul fronte dei rinnovi e dei nuovi ingaggi fa immaginare che Ryder abbia in mano un accordo concreto con l’ultimo sponsor mancante che garantirebbe la continuità della squadra.

Cerny: ‘Stagione difficile per tutti’

Mentre la NTT è ancora in piena costruzione, altre squadre stanno ormai apportando gli ultimi aggiustamenti all’organico per il 2021.

La Deceuninck Quickstep, che ha già 28 corridori confermati, ha annunciato l’ingaggio del ceco Josef Cerny, vincitore della tappa di Asti del Giro d’Italia.

Cerny ha corso nelle ultime due stagioni con la CCC, la squadra polacca che chiuderà i battenti, lasciando il suo posto nel World Tour alla Circus Wanty Goubert. “Sono super felice di avere la possibilità di correre con il Wolfpack per il prossimo anno”, ha dichiarato Cerny. “È stata una stagione difficile per tutti e sono entusiasta di essere entrato a far parte di una delle migliori squadre del gruppo”, ha aggiunto il corridore ceco.

Moscon e i colombiani della EF

Le ultime voci del ciclo mercato riguardano Gianni Moscon e le trattative della EF con i corridori colombiani.

Moscon non ha ancora un contratto per la prossima stagione, ma è ormai certo si rinnovare con la Ineos. Il corridore trentino si sta al momento occupando dei meleti di famiglia, senza il padre che “sta recuperando, la pandemia ha toccato anche lui” ha raccontato Moscon a Bicisport.

La EF sta invece sondando il terreno per ampliare la propria colonia colombiana. Il team manager Jonathan Vaughters, sempre molto attivo nel mercato sudamericano, starebbe trattando con Sergio Henao, non confermato dalla UAE, e con il giovane talento Diego Camargo.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!