A Istanbul Hamilton può riscrivere la storia e mettere un punto a questo pazzo mondiale 2020 di Formula 1. Domenica, a quasi 10 anni di distanza dall'ultima volta, si tornerà a correre in Turchia dove nel 2010 il pilota inglese, allora al volante della McLaren, vinse piazzandosi davanti a Jenson Button, suo compagno di squadra, e alla Red Bull di Mark Webber. Questa volta potrebbe festeggiare ancora più in grande, raggiungendo quota 7 titoli mondiali come Michael Schumacher. Un traguardo storico per il britannico che potrebbe arrivare a quattro gare dal termine, prima ancora del doppio appuntamento in Bahrain e l'ultima tappa ad Abu Dhabi.

Hamilton campione del mondo se vince il Gp di Turchia

Ci sono molte possibilità per Lewis Hamilton di confermarsi campione del mondo. In palio fino alla fine del mondiale ci sono 104 punti che comprendono 25 punti per ogni gran premio vinto più i quattro punti per il giro veloce, uno per ogni gara. Al pilota britannico basterà arrivare in prima posizione per assicurarsi la vittoria del titolo mondiale; in caso contrario bisognerà tenere d'occhio il suo compagno di squadra Valtteri Bottas. Se il finlandese dovesse vincere il gran premio senza conquistare il punto addizionale per il giro veloce, a Hamilton basterà arrivare secondo.

Confronto Hamilton-Bottas dal 3° al 9° posto

Se Hamilton dovesse finire al terzo posto o fare peggio, allora sono tanti gli scenari che possono aprirsi.

Se Bottas dovesse arrivare secondo, a Hamilton basterebbe finire terzo o quarto. Se il finlandese chiudesse al terzo posto, l'inglese potrebbe arrivare quinto. Se Hamilton invece non facesse meglio del sesto posto, allora a Bottas basterà arrivare in terza posizione, portando a casa anche il giro più veloce per tenere ancora aperto il mondiale. E così via andando a scalare con la distanza tra i due di tre posizioni.

Quindi se Hamilton dovesse arrivare settimo, trionferebbe se Bottas non andasse sotto la quarta posizione, oppure se dovesse chiudere ottavo e il finlandese quinto. Infine, ultimo scenario, è quello che vede Bottas sesto ed Hamilton nono. Da sottolineare il dato che quest'anno Lewis Hamilton è sempre andato a podio tranne nel Gran Premio d'Austria, dove finì quarto, e a Monza dove rimontò fino alla settima posizione per colpa di una penalizzazione che lo fece finire in fondo al gruppo.

Scenari estremi

Da tenere in considerazione, anche se altamente improbabili, alcuni scenari surreali che vedrebbero i due Mercedes non fare meglio di un sesto posto o addirittura non arrivare mai al traguardo. Nel caso in cui Hamilton dovesse chiudere decimo il gran premio, a Bottas basterebbe un sesto posto per rimandare la festa mondiale, mentre se il finlandese non andasse oltre la settima posizione, Hamilton vincerebbe il titolo anche finendo fuori la zona punti oppure ritirandosi.

Segui la nostra pagina Facebook!