A una settimana dai Mondiali di Ostenda, i campioni del ciclocross si sono sfidati ad Hamme, gara valida per la challenge DVV ma soprattutto appuntamento interessante in ottica iridata. La corsa si è risolta con l’atteso confronto, l’ennesimo, tra Mathieu Van der Poel e Wout van Aert, i due fuoriclasse che con le loro sfide hanno portato il ciclocross a livelli stellari. Van der Poel ha vinto ancora una volta, nonostante una scivolata avvenuta nelle fasi iniziali. Il campione olandese se ne è andato dopo un paio di giri e van Aert è stato costretto ad una lunga ed infruttuosa rincorsa.

Il ciclocross verso i Mondiali

Dopo una parentesi di relativa calma, in cui i corridori hanno pensato a ricaricare le pile e prepararsi al gran finale della stagione, il ciclocross è ripartito in questo sabato 23 gennaio con la gara di Hamme valida per il Trofeo DVV. È iniziato da qui l’assalto all’ultimo scorcio stagionale che culminerà nel prossimo weekend con i Mondiali in programma ad Ostenda.

In una giornata grigia e umida che è la più classica cornice del ciclocross, la corsa è partita promettendo l’ennesimo capitolo della sfida tra Mathieu Van der Poel e Wout van Aert.

I due si sono confrontati spalla a spalla già alla prima curva, ma la prima tornata è stata caratterizzata soprattutto da una scivolata di Van der Poel in un passaggio molto insidioso che ha creato delle difficoltà a molti corridori. Il Campione del Mondo è stato però pronto a ripartire senza perdere molte posizioni e si è subito riportato in testa assieme a Michael Vanthourenhout, molto attivo nelle fasi iniziali.

Van der Poel, quinta vittoria ad Hamme

Vanthourenhout ha poi pagato questo inizio di gara molto aggressivo, e dopo aver cercato di tenere testa a Van der Poel è finito nelle retrovie. Il Campione del Mondo ha accelerato in maniera sempre più decisa e al terzo giro è rimasto al comando da solo, approfittando anche di un van Aert che non è riuscito a partire in modo molto incisivo.

Il belga è poi uscito alla distanza, mettendosi all’inseguimento del rivale di sempre, che però ha gestito quei 15 – 20 secondi guadagnati nella prima parte della corsa.

Van Aert ha dato l’impressione di avvicinarsi in alcuni momenti, ma il campione della Alpecin Fenix lo ha sempre respinto con apparente sicurezza. L’iridato ha così tagliato il traguardo firmando la quinta vittoria in cinque anni nella gara di ciclocross di Hamme, con van Aert staccato di sette secondi. Più indietro Tom Pidcock si è fatto rimontare nel finale da Laurens Sweeck, che ha così conquistato il terzo gradino del podio. Piuttosto incolore è stata la corsa del Campione europeo e leader del Trofeo DVV, Eli Iserbyt, finito al settimo posto dietro anche a Toon Aerts e Corne Van Kessel.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!