Ad una settimana esatta dai Mondiali di Ostenda, si è conclusa oggi la Coppa del Mondo di ciclocross. L’ultima tappa si è svolta sul tracciato belga di Overijse, su un circuito impegnativo con tratti fangosi e dislivelli accentuati. Wout van Aert, partito come leader della della Coppa del Mondo, ha difeso la sua posizione e portato a casa sia il successo di giornata che la vittoria conclusiva nella classifica generale. Il belga della Jumbo Visma ha approfittato di una foratura dell’eterno rivale Mathieu Van der Poel per isolarsi al comando, ma ha poi gestito al meglio la situazione aumentando il vantaggio.

Ciclocross, si chiude la CDM

All’indomani della gara di Hamme valida per il Trofeo DVV e vinta da Mathieu Van der Poel, il ciclocross si è spostato ad Overijse per la tappa finale della Coppa del Mondo. La challenge dell’Uci, ridotta quest’anno a sole cinque gare a causa delle difficoltà organizzative legate all’emergenza sanitaria, ha visto partire Wout van Aert con la maglia di leader in quest’ultima prova, incalzato dal rivale di sempre Mathieu Van der Poel, con la promessa di un’ennesima sfida diretta tra i due fuoriclasse.

I primi due giri, su un tracciato dall’altimetria più impegnativa di quello di ieri ad Hamme, hanno visto i due protagonisti più attesi scavare già un solco consistente rispetto a tutti gli altri. Van Aert non si è fatto sorprendere nelle fasi iniziali come gli era successo ieri e si è anzi messo al comando, seguito come un’ombra dal Campione del Mondo.

Quasi alla fine del secondo giro Van der Poel ha approfittato di una piccola indecisione del belga per portarsi in testa e imprimere il suo forcing, ma l’olandese ha avuto la sfortuna di forare in questa fase della corsa. Van Aert ha così avuto via libera per andarsene da solo e guadagnare venti secondi sul rivale, raggiunto da Pidcock al momento del cambio di bici.

Terza Coppa del Mondo per van Aert

Mathieu Van der Poel ha avuto una ripartenza veemente dopo la foratura e il cambio di bici, dando l’impressione di potersi riportare su van Aert, che è stato anche rallentato da una caduta.

Il distacco si è stabilizzato a lungo sui 10 – 15 secondi, finchè il Campione del Mondo ha dato una nuova accelerata ad un paio di giri dalla fine avvicinandosi ulteriormente. Il percorso con diversi tratti fangosi da percorrere a piedi e alcune salite impegnative, si è però ben adattato alle caratteristiche di van Aert, che ha trovato terreno favorevole per difendersi e respingere l’assalto dell’olandese. Nel finale il belga della Jumbo Visma ha condotto con autorevolezza, mentre Van der Poel è incappato in alcuni errori cadendo un paio di volte.

Wout van Aert ha così ampliato il suo vantaggio a più di un minuto, mettendo le mani sia su quest’ultima tappa di Overijse che sulla classifica finale di Coppa del Mondo, conquistata per la terza volta in carriera.

Van der Poel si è dovuto accontentare della seconda piazza davanti a Pidcock, ormai consolidato nel suo ruolo di terza forza del ciclocross, con Vanthourenhout, Aerts e Van der Haar a seguire.

Nella gara femminile, la vittoria è andata all'olandese Ceylin del Carmen Alvarado, davanti alle connazionali Lucinda Brand e Manon Bakker. La classifica finale della Coppa del Mondo ha invece visto il successo della Brand.

Ora il ciclocross si sposta ad Ostenda, dove nel prossimo weekend è in programma l’evento più atteso della stagione, i Campionati Mondiali.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!