L’avvio della stagione 2021 non è stato particolarmente felice per Philippe Gilbert. Il campione della Lotto Soudal ha iniziato a correre presto, già a fine gennaio, e si è impegnato in un programma molto intenso con l’obiettivo di recuperare la forma migliore dopo l’infortunio al ginocchio patito nel Tour de France dello scorso anno. Gilbert ha però faticato molto e raccolto poco, finendo per ritirarsi nelle ultime due apparizioni, alla E3 Classic di venerdì scorso e alla Gand Wevelgem del 28 marzo, un chiaro segnale delle sue difficoltà.

Gilbert: ‘Ho deciso di prendermi un periodo di riposo’

Philippe Gilbert sta ancora pagando il percorso di recupero dall’infortunio dello scorso agosto, quando cadde e si ritirò nella prima tappa del Tour de France. L’ex Campione del Mondo ha spiegato di aver forzato troppo i tempi per rientrare il più velocemente possibile e di aver continuato a sottoporsi ad una mole di lavoro eccessiva durante la preparazione invernale per farsi trovare pronto alle classiche di primavera. Dopo quell’incidente in cui si fratturò la rotula, Gilbert tornò a correre una ventina di giorni più tardi. “Non ci siamo resi conto della gravità di quella caduta, era molto più seria di quanto pensassimo. Forse avrei dovuto interrompere lì la mia stagione” ha dichiarato il campione belga in un comunicato rilasciato dalla sua squadra per annunciare la decisione di prendersi una pausa.

“Abbiamo deciso con la squadra di prendere un periodo di riposo perché le cose non stanno andando bene. Sono diverse settimane che le cose non vanno bene. Abbiamo analizzato tutto quello che potevamo analizzare e la spiegazione migliore è una mancanza di freschezza mentale e fisica” ha spiegato Gilbert.

‘Troppo presto per parlare di date’

Philippe Gilbert ha rinunciato quindi a correre il Giro delle Fiandre, la classica vinta con una fuga solitaria nel 2017, e non sa quando rientrerà in gruppo. “La mia idea è di fare quattro o cinque giorni di riposo senza bicicletta e poi ricominciare ad allenarmi dolcemente. Le classiche delle Ardenne sono ancora possibili, ma è presto per parlare di date.

Voglio sentirmi al 100% nel corpo e nella testa in modo da poter giocare un ruolo nel finale, ecco perché faccio questo sport” ha dichiarato l’ex Campione del Mondo raccontando come abbia forzato il recupero dall’infortunio anche durante l’inverno, anche pensando alla Milano – Sanremo, l’unica grande classica che manca nel suo palmares.

Gilbert si è allenato in maniera molto pesante, passando anche diverse visite specialistiche per superare l’infortunio al ginocchio. “Questo mi ha tolto tanta energia durante quei mesi. Sto pagando questi sforzi. Al ritiro di gennaio ero indietro del 20-30% rispetto agli altri corridori. Ho avuto un momento di dubbio, mi sono messo tanta pressione per essere pronto per la Milano – Sanremo.

Ho lavorato tanto per provare a tornare, ho fatto grandi progressi da allora, ma forse è stato tutto troppo veloce ed ora lo sto pagando” ha analizzato Gilbert.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!