Sabato 8 maggio 2021 prende il via la 104^ edizione del Giro d'Italia, che si concluderà poi a Milano il 30 maggio.

Dopo un anno si torna a correre nel mese di maggio, dopo che nel 2020, a causa della pandemia da coronavirus, la corsa ciclistica tra le più famose al mondo era stata disputata in autunno, precisamente dal 3 al 25 ottobre.

Partenza da Torino l'8 maggio

La prima tappa sarà a Torino con la crono individuale per 8,5 km, domenica 8 maggio. L'ultimo atto, domenica 30 maggio, con l'arrivo in piazza del Duomo sarà a Milano. Nel mezzo, 23 squadre, 184 corridori che si daranno battaglia per 3479,9 chilometri e 48mila metri di dislivello, due crono e otto arrivi in salita, per conquistare l'ambita maglia rosa.

Una gara che coprirà l'Italia da Nord a Sud.

Si comincerà a fare sul serio mercoledì 19 con la tappa numero 11, che condurrà la carovana da Perugia a Montalcino. Il primo vero arrivo in salita che delineerà meglio la classifica generale.

Da non perdere sabato 22 lo Zoncolan. Tappa rinomata e fra le più estenuanti: l'arrivo, quest'anno, sarà sul versante di Sutrio, dove nel 2003 trionfò Gigi Simoni. Quattro gran premi della montagna (GPM) metteranno a dura prova i ciclisti: Crosetta, Passo Fedaia, Passo Pordoi e Passo di Giau. Attenzione anche alla discesa per Cortina d'Ampezzo dove servirà molta tecnica.

Gli omaggi dell'edizione 2021

Questa è l'edizione numero 104 e sarà l'occasione per rendere omaggio al sommo poeta Dante Alighieri (nel 2021 si celebrano i 700 anni dalla sua morte), con due tappe a lui dedicate: Ravenna e Verona.

Ma non solo, verrà reso omaggio al 160° anniversario dell'Unità d'Italia e si celebreranno i 90 anni della Maglia Rosa.

Introdotta il 10 maggio 1931, essa fu assegnata per la prima volta nella corsa Milano-Mantova e vestita da Learco Guerra, di origini mantovane.

I possibili favoriti

Vincenzo Nibali, qualche giorno fa ha sciolto la riserva e ha annunciato la sua partecipazione al Giro.

Dopo l'infortunio al polso, il vincitore del Tour de France nel 2014, ha alle spalle 22 giorni di gara, in questo 2021. Se la vedrà con gli altri favoriti della competizione.

Tra questi, Mikel Landa. Professionista dal 2010 è un ottimo scalatore, non ha mai vinto il Giro, ma quest'anno con il suo team, la Bahrain Victorious, si candida ad indossare la maglia rosa domenica 30 maggio a Milano.

Altro pretendente sarà Simon Yates, che correrà per il Team Bike Exchange. Già vincitore nel 2018 della Vuelta in Spagna, nel 2021, Yates, ha trionfato al Tour of the Alps.

Chi ha ottenuto ottimi risultati in questa prima parte dell'anno è Egan Bernal del team Ineos Grenadiers. Bernal ha chiuso al terzo posto il Tour de la Provence e ha sempre chiuso nelle prime posizioni le corse affrontate. Uno dei corridori che, è probabile, sarà tra i protagonisti del Giro.

Segui la nostra pagina Facebook!