La maggior parte delle persone possiede almeno un televisore nella propria abitazione e paga, quindi, il Canone Rai. Per chi ha raggiunto la soglia dei 75 anni di età entro la data di scadenza del pagamento, è possibile usufruire di una speciale esenzione dedicata agli over 75, ma solo se in possesso di determinati requisiti, come un reddito annuale che non superi la cifra di euro 6.713,98 e non condividere la propria abitazione con chi ha un guadagno personale. Ma quali sono i passi da seguire? La procedura è abbastanza semplice. È possibile fare domanda in due modi differenti: tramite raccomandata o presso gli sportelli locali delle Agenzie delle Entrate.

Si dovrà portare un modulo compilato scaricabile direttamente dal sito governativo o, se non si ha a disposizione un personal computer, nel momento in cui si ci recherà negli uffici, gli operatori lo forniranno e si potrà compilare sul momento, usufruendo di assistenza e chiarimenti in merito.

Se si decidesse di provvedere via raccomandata, il modulo dovrà essere spedito alla casella postale degli uffici del capoluogo piemontese (Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale I di Torino. Ufficio territoriale di Torino 1. Sportello S.A.T. Casella postale 22. 10121 Torino).

È possibile, inoltre, chiedere il rimborso delle rate del canone Rai per gli anni che vanno dal 2008 al 2012 con le stesse modalità descritte in precedenza. Cambia, però, il modulo che dovrà essere presentato, perché sarà necessaria una scheda apposita che si trova, come il documento corrente, sul sito ufficiale o nelle varie Agenzie territoriali.

I migliori video del giorno

Dopo di che l'esenzione sarà effettiva e non sarà più necessario fornire altri documenti per gli anni successivi. È chiaro che, nel caso in cui i requisiti non siano più presenti, il canone Rai dovrà essere versato.

La domanda deve essere presentata entro il 31 gennaio 2014.