L'IUC, la nuova imposta tripartita che ingloba imu, Tari e Tasi, si pagherà su prima e seconda casa; le scadenze sono fissate per il 16 gennaio prossimo e lo stesso giorno ci sarà la scadenza per il versamento della maggiorazione Tares 2013, mentre entro il 24 si pagherà la mini imu nei comuni designati.



L'Iuc è composta da Tasi e Tari, oltreché dall'Imu: che cosa sono? La Tasi è l'imposta sui servizi comunali indivisibili (illuminazione, rifacimento manto stradale etc.) mentre la Tari è la nuova denominazione della vecchia Tares, la tassa sui rifiuti.



In vista della scadenza di Tasi e Tari su prima e seconda casa prevista per il 16 gennaio, si rende allora necessario capire chi paga Tasi e Tari e se ci saranno detrazioni.

Su quest'ultimo punto veniamo subito al dunque: nessuna detrazione fissa è prevista per la Tasi, mentre la Tari andrà pagata in proporzione alla quantità di rifiuti, usi e tipologie delle attività svolte, e dai costi di smaltimento dei rifiuti stessi.



Chi
paga Tasi e Tari rientranti nella Iuc? Fermo restando che l'Imu verrà applicata a tutti i proprietari di immobili con esclusione della prima casa, la Tari dovrà essere pagata indipendentemente sulla prima o seconda casa da chi occupa a qualsiasi titolo l'immobile.



Si dovrà pagare sulla prima e seconda casa anche la Tasi entro la scadenza del 16 gennaio tuttavia, in caso di locazione, saranno gli inquilini a pagare la Tasi e non i proprietari dell'immobile in questione.



Intanto proprio in queste ore si riaprono i dibattiti sul pasticcio della mini imu e sull'ipotesi di sostituirla con una tassa sui giochi d'azzardo, oppure con un ennesima revisione della Tasi, per quanto ambedue le strade risulterebbero difficilmente percorribili.

I migliori video del giorno