Mini #imu 2013-2014: chi paga, quanto, come? Le ultime info per il saldo del 24 gennaio: ormai la scadenza è improrogabile e nonostante il caos diffuso un po' ovunque e i Caf presi d'assalto, tra due giorni i contribuenti dovranno effettuare necessariamente il saldo dell'Imu 2013-2014 sulla prima casa per evitare di incorrere in sanzioni.

Cerchiamo allora di fare chiarezza per aiutare i contribuenti:

Chi paga?

Tutti coloro che risiedono in un Comune le cui aliquote sono state aumentate oltre l'aliquota base del 4 per mille, le municipalità chiamate a pagare sono circa 2.400 in tutta Italia.

Quanto si paga?

I contribuenti sono chiamati a pagare il 40% della differenza tra l'aliquota predisposta dal comune di appartenenza e quella base.

Sono molti i siti online su cui è possibile verificare quanto si deve versare (come amministrazionicomunali.it) qualora non si volesse procedere con il calcolo manuale.

Calcolo manuale, come si fa?

Per chi volesse provare ad effettuare il calcolo, c'è da dire che la procedura non è complicata. Facciamo un esempio per quanto concerne il comune di Torino. Ipotizziamo una rendita catastale non rivalutata a 1.000 euro, con possesso dell'immobile al 100% e nessun figlio a carico. Ricordiamo che l'aliquota applicata dal Comune di Torino è pari a 5,75 per mille. Ecco il calcolo e quanto si paga.

1000*(5,75/1000)*168=966

1000*(4/1000)*168=672

Poi si fa la differenza tra i due valori 966-672=294 e si calcola il 40%,. Il contribuente deve pagare dunque nel saldo della Mini Imu 2013-2014 117.6 euro.

I migliori video del giorno

Come si paga?

La mini Imu 2013-2014 sulla prima casa attraverso il modello F24 oppure con i bollettini postali predisposti con numero di CC 1008857615. Il codice tributo da inserire è 3912 per prime abitazioni e 3914 per i terreni agricoli. Da ricordare che la scadenza è fissata per il 24 gennaio.