L’arrivo dei mesi centrali dell’anno (aprile, maggio e giugno) anche per questo 2014 ha coinciso con l’avvio della stagione dichiarativa; per milioni di contribuenti è dunque tempo di #Dichiarazione dei redditi 2014 con annessa presentazione del Modello 730 2014 e del Modello Unico Persone Fisiche.



E’ bene precisare sin da subito che la dichiarazione dei redditi 2014 può portare il contribuente di turno a risparmiare importanti cifre se effettuata tenendo a mente deduzioni e detrazioni; prima di analizzare per quali settori è possibile avvalersi dell’uno e dell’altra tipologia rammentiamo il significato dei due concetti:



  • Deduzioni: quantitativo di spese che contribuiscono al decremento del reddito complessivo su cui calcolare l’imposta dovuta;
  • Detrazioni: agevolazioni che permettono di ridurre l’ammontare dell’imposta (non agiscono dunque sul reddito imponibile come nel caso delle deduzioni) mediante la possibilità di fruire di alcuni sconti.



Andiamo adesso ad analizzare per quali tipologie di spese è possibile fruire di riduzioni del reddito imponibile o di decrementi dell’imposta dovuta (deduzioni e detrazioni dunque), rammentando sin da subito che il quadro della dichiarazione dei redditi 2014 all’interno del quale dover riportare le spese suddette è quello contrassegnato dalla lettera ‘E’.

Dichiarazione dei redditi 2014, deduzioni e detrazioni: ecco le spese da tenere d’occhio  



Per analizzare il capitolo connesso a deduzioni e detrazioni in vista delle dichiarazioni dei redditi 2014 partiamo delle detrazioni d’imposta previste per figli a carico, passate da 800 a 950 euro per i figli che hanno 3 o più anni, da 900 a 1.220 per ogni figlio che ha meno di 3 anni e da 200 a 400 euro per figli affetti da disabilità.



Rientrano nelle detrazioni e deduzioni relative alla dichiarazione dei redditi 2014 anche le spese per l’istruzione che vanno indicate nelle righe da E8 a E12 con il codice 13, quelle per l’asilo nido (sono però escluse da ogni beneficio le rette superiori a 632 euro l’anno, righe da E8 a E12, codice 33), quelle per la cura degli animali (rughe E8-E12, codice 29) e quelle per le spese sanitarie resesi necessarie dopo un decesso.



Detrazioni e deduzioni relative alla dichiarazione dei redditi 2014 sono inoltre previste con riferimento alle spese mediche: pensiamo agli scontrini della farmacia e alle fatture o ricevute delle visite (detraibili dall’IRPEF nella misura del 19% con franchigia pari a 129,11 euro), alle spese sanitarie per i disabili e a quelle sostenute per familiari a carico.



Uno dei più capitoli certamente più corposi tra quelli che compongono il fronte connesso a detrazioni e deduzioni relative alla dichiarazione dei redditi 2014 concerne le spese legate alla casa, quindi lavori effettuati per conseguire un risparmio energetico, mutui o affitto.



Per motivi di spazio non possiamo elencare ogni singola fattispecie, ci limitiamo per tanto a sottolineare che è possibile fruire di una detrazione al 65% per i lavori di risparmio energetico (riqualificazione o installazione di pannelli solari) e che si possono detrarre anche le spese sostenute per pagare i canoni di affitto, possibilità quest’ultima riservata ai lavoratori dipendenti che abbiano un contratto di locazione nel luogo dove presentano la residenza o l’abitazione principale. La riga 7 è infine quella nella quale bisogna segnare gli interessi corrisposti sul finanziamento ottenuto per l’acquisto della casa (mutuo), con un rimborso massimo attestato a 760 euro.

Dichiarazione dei redditi 2014: presentazione modello 730



Nell’ambito della dichiarazione dei redditi 2014 rammentiamo infine che entro il 3 giugno prossimo bisogna presentare il #modello 730 2014 ai Caf o ai commercialisti; online, sul portale dell’Agenzia delle Entrate, è possibile reperire il relativo modello, editabile e liberamente scaricabile. E’importante sottolineare che non esiste alcun controllo sui dati inseriti, come invece accadeva ad esempio con il software creato per lo spesometro, consigliamo per tanto la consultazione dell’apposita guida disponibile sempre online sul sito dell’agenzia delle Entrate e raggiungibile tramite questo percorso: ‘http://www.agenziaentrate.gov.it’ - ‘Modello e istruzioni 730/2014’ - download file ‘Istruzioni per la compilazione del 730 - pdf’.