Rincari sui biglietti dei treni in vista per gli italiani? I presagi sono di quelli funesti, specialmente per chi si trova costretto quotidianamente ad usufruire di questo mezzo di trasporto per recarsi al lavoro. Ci sono degli indizi, purtroppo, che fanno pensare ad un prossimo aumento delle tariffe ferroviarie: queste 'sensazioni' arrivano dalle recenti dichiarazioni del membri del #Governo. Vediamo.


Treni, aumento del prezzo dei biglietti ferroviari in vista?



Il tutto parte dallo stop alle agevolazioni concesse al gestore della Rete ferroviaria (Rfi) sul prezzo dell'energia per i treni ad alta velocità. I ministri dell'Economia, Pier Carlo Padoan e dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, hanno ribadito come il gestore goda di particolari benefici dal lontano 1963 e che queste agevolazioni non saranno più applicabili a determinati servizi come per esempio quelli relativi ai treni ad alta velocità e al trasporto merci.


Da qui nasce il sospetto che qualcosa di spiacevole possa accadere alle tasche degli italiani che già sborsano annualmente fior di quattrini a #Trenitalia: i pendolari, in molti casi già abbastanza arrabbiati per i ritardi cronici, dovranno pure subìre la beffa di un aumento del prezzo dei biglietti? Ancora presto per dirlo, ma i segnali che provengono dall'esecutivo sono tutt'altro che incoraggianti. Probabilmente, ci sarà da aspettarsi qualcosa con l'approssimarsi dell'autunno, quando la politica della spending review (e ipotetica manovra) potrebbe spingere verso un aumento delle tariffe ferroviarie.
#Incentivi energia