A Napoli, per imprenditori e titolari di un'attività che sono stati vittime di estorsione ed usura e denunceranno tutto alle autorità competenti o forze dell'ordine, saranno esentati dal pagamento delle tasse e tributi comunali per tre anni. Una proposta importante per il comune partenopeo su indicazione del primo cittadino Luigi de Magistris, che ha voluto fortemente questa norma elaborata dall'assessore alla cultura Nino Daniele e sviluppo Enrico Panini. Un segnale e una scelta importante da parte della città napoletana, nell'intento di smuovere le acque contro il racket e liberarsi definitivamente della piaga del pizzo e usura. Nel 2006 fu Ercolano, sempre in Campania a diventare la prima città italiana derackettizzata.

Non a caso uno degli artefici di questa norma è Nino Daniele: otto anni fa, l'assessore napoletano era sindaco proprio di Ercolano.

Come funzionerà la norma? Dopo aver denunciato, per beneficiare dell'esenzione, è  necessario che gli estorsori abbiano una condanna di primo grado. La norma ha la finalità: ''Di inviare un messaggio forte ai cittadini, e coloro vittime di usura, che hanno timore di eventuali ritorsioni, facciano un passo indietro''. È proprio nel momento della denuncia - ha continuato l'assessore - che il comune deve dimostrare di essere vicino all'imprenditore offrendogli il proprio sostegno. Dall'altra, il comune non si aspetta che la vittima dell'estorsione denunci il fatto solo per accedere agli sgravi.

Nel 2012 anche la Camera di Commercio di Reggio Calabria stabili che le imprese sane che non si sarebbero chinate al pizzo e avuto il coraggio di denunciare, potevano beneficiare di un contributo annuale della durata di cinque anni.

I migliori video del giorno

Alla lotta contro l'usura ricordiamo: la provincia di Roma che cinque anni fa avviò una campagna, istituendo un fondo pro - vittime del racket. Lo scorso 17 maggio, un comune della provincia di Messina ( Barcellona Pozzo di Gotto), ha predisposto di esentare per cinque anni dalle tasse comunali, chi denuncia pizzo e usura. Quindi sempre più comuni coalizzati per combattere la piaga delle estorsioni.