Tasi 2014, come si calcola la base imponibile? Il calcolo considera le aliquote stabilite a livello locale fino a un tetto massimo, differente per prima casa (2,5 per mille) e altre abitazioni. Ogni Comune può decidere in autonomia di aumentare l'aliquota fino a 0,8 punti in più, ovvero 3,3 per mille. Ecco come si calcola la base imponibile #Tasi 2014 in relazione alla propria abitazione e all'aliquota stabilita dal vostro Comune. Tabella di categoria catastale e moltiplicatore Imu, per meglio comprendere la differenza tra le diverse titplogie di abitazione, prima casa e fabbricati.

Tasi 2014: come si calcola la base imponibile?

Prima rata della Tasi 2014: scadenza 16 ottobre; seconda rata, scadenza 16 dicembre 2014. Ma come si calcola la base imponibile della Tasi 2014? Per effettuare il calcolo della base imponibile della Tasi 2014 è da considerarsi che le aliquote sono stabilite a livello locale nell'ambito di un tetto massimo fissato dalla legge, differente per la prima casa e altri abitazioni in possesso del contribuente. Per la prima casa. Le aliquote da considerare per il calcolo della base imponibile Tasi 2014 è fissata nello 2,5 per mille, variabile da comune in comune. Ogni ambito locale (i comuni) può decidere in autonomia di stabilire un'aliquota maggiore fino a 0,8 punti in più, ovvero sino al 3,3 per mille (tetto massimo)



Per calcolare la base imponibile sul quale valore applicare l'aliquota Tasi 2014 stabilita dal vostro Comune di residenza, è necessario effettuare i medesimi calcoli già previsti per il conteggio della quota Imu. La base imponibile costituisce la rendita catastale rivalutata del 5%; a tale valore devono essere applicati i moltiplicatori variabili in relazione alla categoria dell'abitazione, all'immobile o al fabbricato. Alla modalità di calcolo della base imponibile della Tasi 2014 devono essere applicate anche le disposizioni già previste per il calcolo Imu, come il diritto alla riduzione del 50% della base imponibile per gli immobili di interesse storico-artistico e per i fabbricati inagibili e/o inabitabili.

Tasi 2014: tabella calcolo base imponibile

Qui di seguito una tabella in cui sono contenuti i dati della categoria catastale dell'immobile al fine del calcolo della base imponibile Tasi 2014: nel caso di prima casa con categoria catastale A/2 e rendita catastale di 1.000 euro, la base imponibile per il calcolo Tasi 2014 sarà data da (1.000 + 0,5%) x 160 = 168.000 euro. Di seguito, per prima casa, senza agevolazioni e con aliquota comunale al 2,5 per mille (come sopra ipotizzato), la Tasi 2014 deve essere calcolata con 168.000 x 0,25% = 420 euro. Per comprendere meglio, si veda qui di seguito anche la tabella seguente: come si può notare, anche i valori per la Tasi 2014, sono gli stessi già stabiliti per l'Imu.



CATEGORIA CATASTALE IMMOBILE

MOLTIPLICATORE IMU
A (ad eccezione di A/10) abitazioni 160
A/10

uffici e studi privati

80
C/1 negozi e botteghe

55
C/2 - C/6 - C/7

magazzini, box auto, posti auto scoperti 160
C/3 - C/4 - C/5 laboratori e palestre

140


#Governo