Con la nostra mini guida sulla #Tasi 2014 vi indicheremo come fare il calcolo, quand'è la scadenza, come effettuare il pagamento attraverso il modello F24 e con il bollettino postale del saldo di dicembre relativo all' anno fiscale 2014 e quali codici usare per pagare il saldo di dicembre.

Avevamo già trattato ampiamente il capitolo Tasi 2014 nel periodo di ottobre quando milioni di contribuenti italiani non sapevano come fare a pagare l' acconto in quanto la situazione che riguardava le delibere dei comuni e le agevolazioni avevano creato un grande caos tra gli addetti ai lavori e profani. Adesso la situazione appare più chiara che in passato, ma vediamo da vicino come fare per pagare il saldo della Tasi 2014 e soprattutto quando.

Dopo aver pagato i precedenti acconti del 16 giugno o il 16 ottobre tutti coloro che sono in regola dovranno pagare il saldo della tassa sui servizi indivisibili entro e non oltre il 16 dicembre 2014, contestualmente al saldo Imu.

Ecco come pagare il saldo Tasi 2014: guida al calcolo, alle scadenza, ai codici e al pagamento e ai codici da usare



Chi sono i soggetti che dovranno pagare il saldo a dicembre?Tutti i soggetti che possiedono un immobile sia che essa sia la loro prima casa sia che sia seconda casa e che hanno già provveduto a pagare i precedenti acconti. Mentre per il saldo Imu il discorso cambia un po' in quanto i possessori di prima casa sono stati esonerati dal pagamento, quindi dovranno pagare soltanto il saldo relativo alle seconde case.

Il calcolo del saldo della Tasi2014 segue un po' quello dei precedenti acconti, secondo un meccanismo che adesso vedremo.

I migliori video del giorno

Per effettuare il calcolo del saldo occorre prendere in esame la rendita catastale dell' immobile in questione da una qualsiasi visura , dopodiché bisogna rivalutare la rendita del 5%, alla cifra ottenuta da questa semplice operazione dovrà essere applicati i vari coefficienti che sono stati divisi per categorie d'immobili. Quindi il calcolo del saldo Tasi 2014 varierà in base alla vostra tipologia di immobile:

· per le categorie A (ad esclusione della A/10), per la C/2, per la C/6, per la C/7 il coefficiente da applicare sarà 160,

· per le categorie B, per le C/3, per le C/4 e per le C/5 il coefficiente da applicare è 140,

· per le categorie A/10 e per le D/5 il coefficiente da applicare è 80,

· per le categorie D (ad esclusione delle D/5) il coefficiente da applicare è 65

· per le categorie C/1 il coefficiente da applicare è 55.

Infine per trovare l'importo effettivo risultante dal calcolo occorre aggiungere alla moltiplicazione le aliquote deliberate dai comuni a seconda che si tratti di prima o seconda casa.

Ricordiamo che per semplificare la ricerca potrete consultare le aliquote pubblicate sul portale governativo del Dipartimento delle Finanze.

Infine arriviamo alle modalità di pagamento del saldo Tasi a dicembre 2014 che dovrà essere effettuato attraverso la compilazione del modello F24 facendo attenzione ad inserire i codici tributo esatti: userete il codice 3958 per l' abitazione principale e le pertinenze, il codice 3959 per i fabbricati rurali , il codice 3960 per le aree fabbricabili e infine il codice 3961 per tutte le restanti tipologie di fabbricati. Oltre al pagamento con F24 potrete pagare il saldo con il bolletino postale, anch'esso debitamente compilato e intestato al seguente numero di conto corrente "1017381649".

Per rimanere informati su novità e guide sulla Tasi e Imu 2014 non perdetevi i prossimi articoli.