Manca poco alla scadenza del Canone Rai che dovrà essere pagato entro il 31 gennaio 2015 da tutti gli italiani possessori di apparecchi televisivi e radiofonici. Dunque anche chi non si sintonizza sulle rete Rai, è tenuto al pagamento che può essere effettuato in una soluzione pari ad euro 113,50 con scadenza il 31 gennaio 2015 o in due e quattro rate, con l'aggiunta degli interessi di mora. Nel caso del pagamento in due rate dell'importo pari ad euro 57,92 esse dovranno essere versate entro il 31 gennaio e il 31 luglio. Se il pagamento sarà invece effettuato in quattro parti pari ad euro 30,16 il versamento dovrà essere effettuato il 31 gennaio, 30 aprile, 31 luglio e 30 ottobre. 

Ma tutti sono tenuto al pagamento? E' possibile fare formale disdetta?

Canone Rai 2015: ecco chi non è tenuto al pagamento della tassa 

Il pagamento del canone Rai deve essere effettuato da tutti i possessori di apparecchi televisivi e radiofonici ad esclusione dei militari della Forze Armate italiane e Nato, dei diplomatici e anche dei commercianti che vendono televisori e radio.

Sono esonerati dal versamento della tassa, anche gli over 75 con un reddito dell'intero nucleo familiare inferiore a 516 euro complessivi. Nessun pagamento deve essere effettuato dai possessori di smartphone e tablet utilizzati anche per seguire programmi televisivi.

Canone Rai 201: ecco come disdire e i costi

E' possibile disdire il canone Rai con una procedura abbastanza complicata e dispendiosa. Possono richiedere la disdetta coloro che non sono più in possesso di un apparecchio televisivo o radiofonico perché rubato, distrutto in un incendio, venduto o suggellato. Le prime tre modalità ricordiamo che devono essere dimostrate all'Agenzia delle Entrate, mentre per quanto riguarda il suggellamento, va richiesto tramite lettera raccomandata sempre all'Agenzia delle Entrate (Sportello Abbonamenti Tv) entro il 31 dicembre 2014 o entro il 30 giugno 2015 se effettuate le rate precedentemente scadute. 

A questo punto, l'Agenzia delle Entrate invierà un modulo che dovrà essere rispedito, sempre tramite lettera raccomandata per perfezionare la richiesta.

I migliori video del giorno

Il suggellamento verrà eseguito in seguito direttamente dai tecnici Rai al costo di euro 5,16 per ogni apparecchio all'interno dell'abitazione.