Prosegue il countdown in vista della scadenza per la presentazione del modello 730 precompilato 2015 che i contribuenti di tutta Italia potranno inviare all'#agenzia delle entrate dal primo maggio al sette luglio. Quella connessa al 730 precompilato rappresenta una delle più importanti novità fiscali dell'anno assieme alla Certificazione Unica 2015, una sorta di report che elenca tutte le fonti reddituali maturate dai contribuenti nell'anno 2014. La nuova procedura sta creando non pochi problemi di digeribilità, ecco che l'Agenzia delle Entrate ha deciso di pubblicare un video su YouTube, una sorta di mini guida online della durata di 4 minuti costruita sull'intervento di uno dei funzionari dell'ente tributario (ecco il link per visualizzare il video: https://www.youtube.com/watch?v=FXyUhNYNlmc).

Col fine di rendere il processo di accettazione del nuovo 730 precompilato 2015 ancora più agevole la stessa Agenzia delle Entrrate ha provveduto a diffondere delle nuove FAQ racchiudendole nella circolare n. 11/E del 23 marzo 2015. Prima di andare a riepilogarne brevemente i punti cardine vi ricordiamo che per visualizzarla è sufficiente sfruttare il vostro motore di ricerca in Rete digitando gli estremi della circolare su riportati seguiti dalla dicitura 'Agenzia delle Entrate'.

Certificazione Unica 2015 e 730 precompilato: video YouTube e FAQ Agenzia delle Entrate, possibile una proroga della scadenza

Come sottolineto in apertura, Certificazione Unica 2015 e modello 730 precompilato 2015 rappresentano due delle più grandi innovazioni del nuovo anno introdotte dall'Amministrazione finanziaria. Il modello 730 sarà in particolare disponibile a partire dal 15 aprile e sarà trasmissibile all'Agenzia delle Entrate nell'arco di tempo che va dal primo maggio al sette luglio; a beneficio di quanti nutrissero ancora dei dubbi nonostante la guida online pubblicata su YouTube, l'Agenzia delle Entrate ha provveduto a diramare una circolare contenente alcune importanti FAQ. Si precisa innanzitutto che le modifiche non sostanziali consentono di mantenere i benefici previsti per il 730 precompilato 2015 accettato, con il relativo modello che verrà messo a disposizione dei contribuenti che nell'anno 2014 risultavano essere lavoratori dipendenti e pensionati - per i quali i sostituti d'imposta hanno trasmesso all'Agenzia la Certificazione Unica - e di quelli che per l'anno d'imposta 2013 hanno inviato il modello 730 o il modello Unico persone fisiche o il modello Unico Mini.



I contribuenti potranno accedere al modello 730 precompilato 2015 sia in via diretta, tramite il servizio Fisco online attivo sul portale Web dell'Agenzia delle Entrate, sia in via indiretta, tramite sostituto d'imposta, CAF o centro abilitato. Sempre dalle FAQ dell'Agenzia delle Entrate emerge infine che l'ente tributario potrà effettuare i propri controlli non solo in merito a quanto 'accettato' o 'rettificato' nel modello ma anche in riferimento a quanto dichiarato all'interno della Certificazione Unica 2015. In ultimo appare opportuno segnalare la possibilità che si vada incontro ad una proroga dei termini di invio del modello valido per questo 2015: le tante novità introdotte tutte insieme stanno causando alcuni problemi di ricezione, ecco che prende sempre più quota l'ipotesi di una proroga rispetto alla data del 7 luglio che non dovrebbe comunque varcare la soglia delle due settimane.



#Dichiarazione dei redditi