Dal 15 aprile nel sito dell'Agenzia delle Entrate è possibile trovare il 730 precompilato, da tale termine è cominciata la campagna della Dichiarazione dei redditi che terminerà il 30 settembre, data entro la quale si può trasmettere telematicamente il modello Unico.

Scadenza 730 precompilato e classico

Per quest'anno in fase sperimentale è possibile usare sia la versione tradizionale che la precompilata, le date di scadenza dei vari adempimenti sono i seguenti:

• dal 15 aprile il modello 730 precompilato è disponibile on line nel sito dell'Agenzia delle Entrate;

• dal 1° maggio sul modello precompilato (o anche per il classico) si possono apportare modifiche o integrazioni e poi procedere alla trasmissione telematica da parte del contribuente o da un Caf o altro abilitato;

• entro il 7 luglio il 730 (sia precompilato che classico) va presentato dal commercialista o caf o trasmesso direttamente al Fisco.

Scadenze del Modello Unico

Le scadenze per quanto riguarda il modello Unico rimangono le stesse degli anni passati:

• entro il 16 giugno va effettuato il versamento senza subire maggiorazioni;

• entro il 16 luglio potrà essere ancora effettuato il versamento con la maggiorazione dello 0,40%.

Le suddette scadenze riguardano anche il 730 quando i dipendenti non hanno un sostituto d'imposta che effettui il conguaglio. I versamenti possono essere rateizzati.

Altre scadenze fiscali riguardo alle dichiarazioni dei redditi sono:

• 30 giugno: consegna modello Unico cartaceo ad un ufficio postale, coloro che pur avendo i requisiti del modello 730 non hanno un datore di lavoro o non sono titolari di pensione e che hanno redditi soggetti a tassazione separata e ad imposta sostitutiva previsti dal modello Unico, o che presentano la dichiarazione di contribuenti deceduti ma senza sostituto d'imposta per interruzione del rapporto lavorativo o si trovano all'estero;

• 30 settembre: la scadenza entro la quale è ancora possibile procedere all'invio telematico dell'Unico e del modello Irap.

I titolari di partita Iva anche quest'anno potranno trasmettere separatamente dall'Unico per la dichiarazione relativa al 2014.

La data di scadenza per la consegna del modello Unico delle volte subisce delle posticipazioni, per cui è bene tenersi aggiornati su eventuali variazioni dello scadenzario aggiornato di volta in volta nel sito dell'Agenzia delle Entrate. Qualora il termine di scadenza cadesse di domenica o in un giorno festivo, la scadenza slitta al primo giorno lavorativo.