Come deve procedere chi volesse modificare il modello 730 precompilato 2015 per la #Dichiarazione dei redditi, senza ricorrere ad un professionista o ad un Caf? In realtà farlo non è molto difficile per chi ha dimestichezza con il computer e il sito dell'#agenzia delle entrate. Dal primo maggio, infatti, è attiva sul sito la sezione 'Modifiche', un'area riservata a chi intende apportare modifiche al proprio modello. Ecco come dovete procedere.

Agenzia delle Entrate, come modificare il Quadro E del 730 Precompilato

Il software dell'Agenzia delle Entrate permette di fare due tipi di modifiche alla dichiarazione dei redditi precompilata: la modifica del Quadro E, ovvero oneri e spese e la modifica generale dell'intero #modello 730, utile nel caso in cui alcuni dei dati inseriti dal Fisco dovessero risultare errati.

La prima sezione permette subito l'accesso al Quadro E, mentre l'altra lo permette all'intera dichiarazione. L'area 'Modifica Spese e Invia', da l'accesso al Quadro E. La schermata presenta una lista di voci con due colonne: nella prima colonna vi sono gli importi inseriti dall'Agenzia delle Entrate, mentre la seconda serve per le vostre modifiche. Le spese mediche vanno inserite per intero, perché il calcolo avviene automaticamente.

Come modificare la dichiarazione intera 730 precompilato

I contribuenti che riscontrano errori e inesattezze nei dati anagrafici, dati catastali o altro, devono barrare la casella '730 senza sostituto'. Il software dell'Agenzia delle Entrate permette di modificare voce per voce, mostrando le diverse schermate. La sezione relativa ai dati catastali interessa in particolar modo chi ha effettuato vendite o acquisti nel 2014 (modifica dati) e chi ha presentato il Modello Unico (dati mancanti).

I migliori video del giorno

Una volta terminata la modifica del modello, potrete visualizzarlo di nuovo dalla voce 'riapri la dichiarazione'. Il calcolo dell'imposta verrà fatto automaticamente. La scelta del 2, 5 e 8 per mille non è obbligatoria, ma facoltativa. La schermata finale 'Stampa e invia' completa l'operazione con l'invio del file all'Agenzia delle Entrate. Potrete anche inserire le coordinate bancarie per ottenere gli eventuali rimborsi.