Nel 2016, come ormai tutti sappiamo, il Canone Rai subirà alcune importanti modifiche per quanto concerne le modalità di pagamento. Cambia innanzitutto l'importo, questo infatti non sarà  più di 113,50 ma di 100 euro. Tra l'altro il premier #Matteo Renzi ha dichiarato che l'importo potrebbe scendere ancora nei prossimi anni. Ad esempio, per quanto riguarda il 2017, dovrebbe ridursi di altri 5 e diventare di 95 euro. L'altra grande novità, che riguarderà la modalità di pagamento di questa tassa, è rappresentata dal fatto che questa non avverrà più per mezzo del classico bollettino, come accaduto fino allo scorso anno. Il pagamento del #Canone Rai dal 2016, infatti, avverrà attraverso la bolletta della luce, in 10 rate da 10 euro ciascuna. 

Le modalità di pagamento

Per quanto riguarda il 2016 tuttavia, per permettere ai tecnici di adeguare le bollette e prevedere una voce a parte per il Canone, voce ben distinta dai consumi di energia elettrica, la prima rata verrà pagata a luglio.

A luglio pertanto si pagherà non solo la rata di quel mese ma anche quelle che non si sono pagate da gennaio in poi. Dunque per il 2016 il Canone verrà pagato 70 euro nella bolletta della luce di luglio, le restanti 30 euro in rate da 10 euro da pagare entro dicembre 2016. L'obiettivo del #Governo in questa maniera è quello di sconfiggere l'altissima evasione che da sempre caratterizza questa tassa nel nostro paese. 

Ecco chi non deve pagarlo

Ricordiamo che il Canone Rai è una tassa di possesso che ha per oggetto l'apparecchio televisivo. Dunque non va pagato da chi non possiede tv anche se possiede Pc, Smartphone e Tablet. Questo vuol dire che, al momento, guardare i programmi tv in streaming sul pc non richiede di pagare il Canone. Il Canone Rai va pagato solamente nella prima casa, dunque chi vive in seconde case non dovrà pagarlo.

I migliori video del giorno

Chi possiede più abitazioni lo dovrà pagare una sola volta. Infine ricordiamo che rimangono le esenzioni previste in passato per tutti gli over 75 con reddito annuale inferiore ai 6.713,98 euro