Con il 1° gennaio del 2016 entrerà in vigore la nuova tariffazione elettrica che dovrebbe rendere il costo dei servizi più trasparente ed equo, e premierà le famiglie numerose e i redditi bassi. Esaminiamo questa riforma più nel dettaglio: innanzitutto verrà abolita la progressività, cioè il meccanismo che fa pagare di più il kWh a chi consuma maggiormente. I costi di rete, ossia i costi pagati per la trasmissione, distribuzione e misura dell'#energia elettrica, verranno pagati per punto di prelievo e potenza impegnata e non per kWh consumato. In sostanza, ogni utente pagherà in base a quello che effettivamente consumerà senza nessun tipo di agevolazione.

Bolletta luce: ecco come cambia dal 2016

La bolletta risulterà più cara per la famiglia tipo che pagherà 21 euro in più all'anno, mentre risulteranno particolarmente penalizzati i single benestanti, la cui spesa annuale media rincarerà di 78 euro. Per le famiglie numerose ci sarà un risparmio di 46 euro all'anno, mentre per quelle a basso reddito, la riforma prevede un bonus sociale di sconto che a regime arriverà fino al 35% della spesa e con un ampliamento degli utenti che ne potranno usufruire.

Un altro aspetto importante da esaminare è quello relativo ai rincari in base ai consumi: gli utenti con consumi molto bassi (900 kWh) per effetto di questa riforma pagheranno 117 euro in più rispetto ad oggi (per essere più precisi, ciò accadrà dal 2018, quando le nuove norme saranno a pieno regime).

I migliori video del giorno

Gli utenti con consumi alti (6000 kWh) risparmieranno 160 euro su una bolletta da circa 1500 euro nel 2016, e nel 2018 600 euro. In sintesi, meno consumi più paghi e, inoltre, chi spreca tanto risparmierà di più (160 euro all'anno). Gli utenti con consumi medi (2700 kWh/anno) nel 2016 spenderanno 9,8 euro in più, mentre a riforma ultimata, l'aggravio di spesa sarà 19 euro.

La riforma sarà attuata in due step: si partirà il 1° gennaio del 2016 e si arriverà a pieno regime nel 2018 (con un passaggio intermedio nel 2017). È importante precisare che per effetto di questi cambiamenti nella bolletta elettrica, sarà incentivata l'installazione di apparecchiature elettriche efficienti, oggi penalizzate dai costi eccessivi di utilizzo. #bolletta luce