Sul sito dell'Agenzia delle Entrate si legge che gli studenti hanno la possibilità di chiedere che i dati delle spese universitarie non siano inseriti nella dichiarazione precompilata dei familiari di cui risultano a carico. Uno studente può cioè chiedere che il suo management universitario non compaia nella dichiarazione dei redditi dei genitori. Una possibilità che sembra inusuale e inutile, ma di cui l'Erario fornisce tutte le istruzioni del caso. Nel dettaglio si spiega che "l’opposizione può essere esercitata dal 20 febbraio al 21 marzo 2016, utilizzando il modello, che deve essere sottoscritto e trasmesso, insieme alla copia di un documento di identità, presso i contatti presenti sull'Agenzia delle Entrate". 

Il modello è reperibile sul sito delle Entrate.

Nel frontespizio si spiega bene che lo studente che decida di opporsi, vedrà cancellate dalla dichiarazione dei redditi dei genitori, le spese sostenute per il corso di studi. Le informazioni cancellate non saranno quindi usate per l'elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata e non saranno a disposizione dei soggetti che hanno a carico lo studente. Che sia il coniuge o i genitori, compilando questo modello, nessuno verrà a sapere quanto è stato speso, dallo studente, per l'università.

No alle spese nella precompilata, sì alle agevolazioni

Compilando il modello, le spese universitarie non inserite in dichiarazione risulteranno comunque sostenute, per cui i documenti fiscali prodotti dall'ateneo e dallo studente, potranno essere usati per ottenere le agevolazioni previste per legge all'atto della dichiarazione dei redditi.

I migliori video del giorno

Il modello è estremamente semplice: è necessario inserire il codice fiscale del richiedente, i dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita) e i recapiti telefonici e telematici (email). Se la richiesta fosse fatta da un rappresentante o da un tutore sarebbe necessario inserire anche i suoi dati. Poi basta apporre una firma e la data. Il resto è già scritto: si chiede che i dati relativi alle spese universitarie non siano usati per la dichiarazione dei redditi precompilata relativa all'anno d'imposta 2015.