Il bollo auto è una delle tasse più 'odiate' dagli italiani. La tassa automobilistica grava sui possessori di autoveicoli e motoveicoli in favore della Regione Italiana di provenienza. In tanti però non trovano giusta o piacevole [VIDEO] tale tassa e certuni dimenticano anche di pagarla. Ma cosa succede a colo che non pagano consapevolmente o inconsapevolmente? Questo è quello che scopriremo nel corso di questo articolo.

Ecco a cosa va incontro chi non paga

Chi non paga il bollo può andare in contro a delle conseguenze molto severe. In Italia chi non paga le tasse incorre in delle pene molto dure ed anche per il Bollo auto vale la stessa cosa.

La sanzione per chi non paga va in base all'importo della tassa che si sarebbe dovuta pagare ed in base ai mesi di ritardo del pagamento. In caso di mancato pagamento, l'utente dovrà pagare una tassa ancora più alta rispetto a quella prevista inizialmente, dato che si andranno ad aggiungere delle sanzioni.

In casi più gravi, i possessori di veicoli soggetti a bollo, rischiano anche la cancellazione dal PRA ( Pubblico registro automobilistico). Se il pagamento avviene entro un anno dall'avvenuta scadenza, sarà applicato il così detto ravvedimento operoso, dove le sanzioni saranno molto ridotte. Se il ritardo avviene entro i 14 giorni, si ha lo 0,1% su ogni giorno di ritardo, mentre dal trentesimo al novantesimo giorno si ha l'1,67% in più. Dal 90° giorno ad un anno si ha invece il 3,75% in più.

Chi deve pagare e chi no?

Il bollo auto viene pagato dai possessori di veicoli e motoveicoli una volta l'anno ed entro un mese dalla sua scadenza. Dunque tutti coloro a cui risulta a carico un autoveicolo iscritto al PRA devono pagare la tassa. Qualora acquistiate un'auto usata, l'obbligo di pagamento della tassa si trasferisce in automatico al nuovo proprietario, mentre il vecchio possessore dovrà pagare soltanto i bolli scaduti prima della vendita del mezzo.

Ci sono però alcuni veicoli che sono esenti dal pagamento di bollo auto [VIDEO], ecco quali sono:

  • Auto destinate allo spostamento di persone disabili
  • Auto elettrice a emissione 0, ma solo per i primi 5 anni di immatricolazione
  • Le auto storiche che hanno più di 30 anni di immatricolazione.

Le auto alimentate a gas hanno invece diritto ad uno sconto sulla tassa che può arrivare fino al 75%. Le esenzioni e le agevolazioni variano però a seconda della regione di residenza ed è dunque appropriato informarsi sulla cosa prima di ritenersi esenti.