Gli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale continuano a creare problemi all'amministrazione finanziaria, ai contribuenti e ai professionisti ed intermediari abilitati che li assistono. Ora sembra proprio che molte imprese saranno costrette a scaricare nuovamente i dati per la predisposizione dei modelli precompilati. Infatti l'Agenzia delle Entrate starebbe inviando diverse comunicazioni, via Pec, per avvertire che nei modelli appena inviati sarebbero presenti diversi errori. Quindi, da domani 3 settembre, occorrerà ricominciare tutto daccapo.

Gli avvisi dell'Agenzia delle Entrate

L'amministrazione finanziaria ha iniziato ad inviare gli alert circa gli errori presenti nei modelli Isa precompilati già dalla scorsa giornata di venerdì 31 agosto ed è molto probabile che questi messaggi continueranno ad arrivare. Di fatto, questo impedisce a molte piccole e medie imprese, professionisti e lavoratori autonomi di chiudere definitivamente la stagione dichiarativa.

Non solo ma la continua incertezza circa le regole da seguire impedisce di avere le idee chiare su quale prassi seguire per poter accedere ai benefici premiali che dovrebbero essere garantiti da un'adeguata valutazione dell'affidabilità fiscale delle aziende in base agli ISA. Tenuto conto anche del fatto che c'è tempo fino al prossimo 30 settembre per versare quanto dovuto. Ma, considerati i molti adempimenti, i tempi non sono molto ampi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tasse Affari E Finanza

Infatti, dato che i professionisti tributari sono alle prese con gli Indici sintetici di affidabilità fiscale, si ritrovano ora, al rientro dalle vacanze estive punto e daccapo. E con una marea di rigetti degli Isa inviati per conto dei propri clienti che non faranno altro che ingolfare ulteriormente non solo la macchina amministrativa del Fisco italiano ma anche l'attività degli studi professionali. Solo da domani 3 settembre, infatti, sarà possibile scaricare le posizioni corrette.

Gli errori comunicati dall'AdE

In base al testo del messaggio inviato per e-mail dall'Agenzia delle Entrate ai vari intermediari autorizzati, gli errori presenti nei modelli Isa riguarderebbero principalmente i dati relativi ai bonifici 2018 relativi alle imprese del settore edile e delle costruzioni. I modelli Isa interessati sono quelli contraddistingue dalle sigle AG40U, AG50U e AG69U.

D'altra parte, vista la situazione non è detto che nei prossimi giorni non possano esserci ulteriori segnalazioni di altri errori da parte dell'amministrazione finanziaria.

Quello che è certo è che questa nuova tegola su imprese e professionisti darà altra benzina a chi, da mesi ormai, sta sollecitando il Governo e il Ministero dell'Economia in particolare a concedere una disapplicazione totale degli ISA per il 2019

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto