C'è vita nell'universo oltre alla nostra Terra. Non è una scoperta del noto programma "Mistero" su Mediaset ma una scoperta del satellite Nasa Kepler il quale ha individuato a circa 500 anni luce dal nostro sistema solare un pianeta molto simile alla terra.

Il gemello del nostro pianeta, ha il nome di Kepler 186 F ed ha le stesse dimensioni della Terra ma, a quanto pare, ha meno dei suoi 5 miliardi di anni.

Dalla scoperta, si evince che gira intorno ad una stella nana, molto più piccola del nostro Sole ma è posta ad una distanza tale da rendere possibile la vita.

Si trova nella zona abitale del sistema solare e si nota la presenza di acqua ed una temperatura dai 20 ai 30 gradi. Questa temperatura consentirebbe di non far ghiacciare l'acqua come accade su alcuni pianeti anche del nostro sistema solare (Plutone su tutti ndr).

La distanze dalla propria stella ne consegue che ha calore a sufficienza per consentire la vita di esseri evoluti. Tuttavia date le dimensioni del suo "sole", piccolo, rosso e freddo (una nana ndr), l'anno solare durerebbe solamente 130 giorni.

Al momento la Nasa sta effettuando altri studi con il satellite che, ha scoperto altri 2mila pianeti extra sistema solari simili al nostro ma non con le condizioni di Kepler 186 F.

Gli studi si concentreranno sulla rilevazione di un'atmosfera, altro elemento importante per poter verificare le condizioni per la vita. Uno studio importante potrebbe giungere dal satellite europeo Plato a cui sta lavorando un team di persone dell'osservatorio di Catania.

Se gli studi proseguono in questo senso, alcune conferme arriveranno nei prossimi mesi e, chissà, forse i nostri nipoti vivranno sul nuovo pianeta appena scoperto.

Il futuro risponderà a questa domanda.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto