Ancora una falla per il sistema operativo di Google, questa volta sembra colpire i file multimediali che si caricano e si vedono tramite applicazioni su Android. Il problema potrebbe anche derivare da siti web malevoli che vengono visitati tramite Smartphone. A dichiararlo è l'ingegner Wish Wu della società TrendMicro.

TrendMicro produce antivirus per cui è alla continua ricerca di falle di sicurezza da risolvere su qualunque tipo di sistema operativo esistente.

Di certo, Android è il sistema operativo tra i più utilizzati al mondo visto che è montato su circa un miliardo di device. Un bottino molto allettante per hacker o presunti tali che volessero mandare in tilt uno smartphone o, peggio, volerne carpire tutti i segreti.

In questo caso la problematica riscontrata dall'ingegner Wu sembra che renda inutilizzabile lo smartphone e lo fa attraverso i file multimediali.

TrenMicro ha segnalato il problema a Mountain View il 15 maggio e il 20 ha risposto definendo il livello di minaccia basso per cui sarebbero intervenuti con una patch in successivi aggiornamenti. Solo pochi giorni dopo l'annuncio della vulnerabilità nota come Stagefright che si propaga tramite gli MMSarriva la notizia di una nuova minaccia che colpisce diverse versioni di Android a partire dalla versione 4.3 Jelly Bean fino a Lollipop 5.1.1.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Smartphone Google

Questa vulnerabilità può essere sfruttata in due modi: o attraverso un'app dannosa installato sul dispositivo oppure tramite un sito Web appositamente predisposto. La prima tecnica può causare effetti a lungo termine: un app con un file MKV incorporato che si ogni volta che si avvia il dispositivo manda in crash il sistema operativo.

In un certo senso, questa vulnerabilità è simile a Stagefright, a rischio un milione di smartphone, in quanto entrambe vengono attivate quando Android gestisce i file multimediali, anche se il modo in cui questi file raggiungono l'utente è diverso.

Un mesto destino per il povero robottino verde che ogni giorno si trova ad affrontare una nuova minaccia sul suo cammino.

Se vuoi rimanere aggiornato sui miei articoli, clicca sul bottone "Segui" vicino al nome ad inizio articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto