I primi download di Windows 10 sono cominciati in tutto il mondo. I primi "fortunati" autorizzati a scaricare la versione aggiornata, e a quanto pare definitiva, del sistema operativo di Microsoft, hanno avviato il lungo e pesante download. Un'operazione che, da quanto si dice in rete, è destinata a durare parecchio, diverse ore tra il tempo che ci vuole a scaricare il file e quello impiegato per l'installazione, ma poi i risultati sono eccellenti. I primi utenti che possono scaricare Windows 10 sono quelli che hanno aiutato Microsoft a testarlo in questi ultimi mesi; tra la fine di agosto e l'inizio di settembre toccherà agli utenti in possesso di dispositivi con Windows 7, 8 e 8.1 che l'hanno già prenotato attraverso l'iconcina che esce in basso a destra sullo schermo.

Successivamente, sicuramente durante questo autunno, toccherà a tutti gli altri, dai possessori di smartphone a quelli che vorranno acquistare a parte Windows 10. Ma quali sono le novità di questo nuovo sistema operativo?

Windows 10, il SO definitivo

La novità principale, a nostro avviso, non è tecnica ma economica: non ci sarà un Windows 11. Microsoft ha infatti deciso di seguire l'esempio di Apple rinnovando la sua versione di Windows 10 per sempre. Ogni volta che ci sarà un aggiornamento del SO, gli utenti che l'hanno acquistato regolarmente potranno scaricare tutte le versioni senza spendere un euro. In questo modo si dovrebbe anche limitare il fenomeno dei programmi piratati che negli ultimi anni ha provocato un danno da decine di milioni di dollari alla casa californiana.

Da Cortana al ritorno di Start

Dal punto di vista tecnico invece le novità saranno ben altre. Prima di tutto ritorna il tasto di Start che c'è sempre stato in tutte le versioni di Windows tranne che in W8 e successivi, una novità che non era stata per nulla bene accolta dalla folta platea di fans. Chiunque sia dotato di un microfono avrà un'assistenza virtuale, Cortana (chi ha giocato ad Halo la conosce bene).

Cortana farà le veci di Siri di Apple, segno che è qui il futuro: una voce guida che vi aiuta e vi assiste nella navigazione non solo online ma anche all'interno del vostro stesso computer.

Molto importante è il sistema denominato Windows Hello, un programma di riconoscimento biometrico che vi consentirà di non utilizzare più le password ma di loggarvi sul vostro computer e in determinati programmi grazie al riconoscimento della retina fatto attraverso una normale webcam.

Il metodo migliore per proteggere la propria privacy dagli attacchi hacker.

Addio a Internet Explorer, diventato da alcuni anni una specie di "barzelletta" della Rete, che verrà sostituito da Edge, un browser molto più veloce ed efficiente, nato per fare la concorrenza a Chrome e Firefox. Chi l'ha provato è rimasto soddisfatto e sono molti gli utenti che hanno già affermato di volerlo utilizzare come browser principale.

Infine un aspetto che aiuterà molto nel marketing globale della Microsoft (anch'esso mutuato dalla concorrente Apple) è la sincronia con tutti gli altri dispositivi che montano Windows 10. Dagli smartphone alla Xbox One, qualunque dispositivo abbia a disposizione questo sistema operativo sarà in grado di interfacciarsi con altri dispositivi. Vedremo così per esempio salvare una foto sul nostro cellulare e ritrovarla sul desktop, oppure giocare ad un gioco per Xbox One su PC. La rivoluzione Microsoft è cominciata.