Se ne sentiva il bisogno. In pieno agosto, quando si parte per le vacanze, sperando che i topi d'appartamento non ti svuotino casa durante la tua assenza, ecco che arriva una notizia di quelle in grado di rovinare qualsiasi estate. Samy Kamkar, hacker molto noto nel giro, ha presentato a DefCon, la conferenza di settore arrivata alla sua 23esima edizione che si tiene a Los Angeles, un dispositivo di poche decine di dollari, circa 32, in grado di aprire qualsiasi automobile e qualsiasi garage. Una specie di decoder in grado di leggere i codici segreti e rendere vulnerabili praticamente tutti i dispositivi di protezione.

Rolljam, indispensabile per ladri

Rolljam, questo il nome del passepartout elettronico inventato da Kamkar, non è soltanto in grado di aprire anche le automobili più moderne come se fosse un normale telecomando. È più piccolo di uno smartphone e non dà nell'occhio. È anche in grado di disattivare i sistemi di allarme e quelli di sicurezza, rendendo case e macchine indifesi. Non si capisce bene perché Kamkar sia stato celebrato come un messìa per un dispositivo che potrebbe andare bene a Tom Cruise, ma che non dovrebbe essere commercializzato.

Chi era scettico su questo aggeggio è stato smentito da Kamkar che lo ha provato su automobili fra le più diverse e di tutte le marche. Riuscendo sempre nell'intento di bypassare i codici.

Come funziona

I decoder esistono da tempo. La case automobilistiche hanno cercato di proteggersi facendo in modo che ogni "chiave" elettronica cambiasse il codice di volta in volta, in modo da non poter essere hackerata.

Rolljam però, al primo tentativo registra il codice e blocca il segnale della chiave originale che non può quindi mandarne uno nuovo al computer dell'auto (o della casa). Quando il proprietario della vettura cerca di aprire, usando il proprio telecomando con un nuovo codice, Rolljam non fa che mandare all'auto il primo codice già preregistrato. Se, quindi, cercando di aprire la vostra vettura o il cancello di casa, il primo tentativo non dovesse andare a buon fine, state attenti.

Potrebbe darsi che non sia il vostro dispositivo che ha fatto cilecca, ma che qualcuno attorno a voi stia usando Rolljam.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto