Twitter ha voglia di cambiare e stupire ancora i suoi cyber utenti con diverse novità. Del resto, oltre a una flessione delle interazioni, il social soffre anche in Borsa. Infatti, allo stato attuale, le azioni della società valgono la metà rispetto allo scorso maggio, quando raggiunsero il massimo valore. Tra le ultime novità concrete, come noto, il social network ha inserito la possibilità di creare sondaggi da sottoporre ai propri contatti. Mentre, è notizia di questi giorni, che ci sarà un giro di vite sui testi da pubblicare, con maggiore attenzione nei confronti di messaggi offensivi o minacciosi, con severe conseguenze per gli account che violino queste disposizioni.

Ma attenzione, sta per giungere un altro cambiamento molto interessante, riguardo la lunghezza dei messaggi, che potrebbe andareoltre i canonici 140 caratteri,in base ad una modalitàmolto particolare. Vediamo di seguito cosa accadrà.

Il messaggio potrà contenere 10mila caratteri

Il limite dei 140 caratteri viene spesso considerato un autentico ''tallone di Achille" di Twitter, giacché in molti rinuncerebbero a postare, proprio perché non in grado di scrivere testi così ristretti. Lo spazio disponibile diventa ancora più ridotto se si inseriscono tag, link o immagini. E allora, la squadra del sito "cinguettatore", capitanata dal Ceo Jack Dorsey, sta pensando di introdurre una nuova modalità di messaggio in grado di contenere 10mila caratteri, che verrebbero così suddivisi: 140 visibili subito come avviene ora, e i restanti 9860 visualizzabili tramite un click.

Dunque, per leggere il messaggio, basterà cliccarvi sopra.

Timeline simile a Facebook

L'indiscrezione è stata diffusa dal sito specializzato"Recode", che spesso ha lanciato notizie poi rivelatesi vere. Ma potrebbe esserci anche un'altra novità, riguardante la Home di Twitter, ossia un meccanismo della Timeline molto simile a quello di Facebook.

Infatti, prossimamente questa potrebbe essere basata sulle interazioni degli utenti, e non su un mero ordine temporale. Ad esempio, ci appariranno con priorità gli utenti a cui diamo più like, scriviamo più messaggi, condividiamo di più i post. Chi vivrà, vedrà. E "cinguetterà".