Alla luce del quasi miliardo di utenti che vanta, la applicazione per la messaggistica su device mobili, Whatsapp, può essere fonte inesauribile di utenti da raggirare per cyber malintenzionati (tecnicamente definiti Hacker). Le truffe lanciate sulla app, come vi abbiamo spesso raccontato, sono tante. Di recente sono stati lanciati finti inviti a firmare petizioni o finte promozione per iPhone 6 a prezzi stracciati. In questa sede vi presentiamo l'ultima in ordine di tempo, che riguarda un messaggio che mette in guardia su una presunta scadenza dell'abbonamento.

Vediamo di seguito come riconoscerlo, seguendo le indicazioni della Polizia di Stato.

Occhio a finto messaggio su WhatsApp riguardo rinnovo di abbonamento

L'ultimo tentativo di phishing su WhatsApp riguarda un messaggio che invita i suoi utilizzatori a rinnovare l’abbonamento al fine di poter continuare ad utilizzare l’applicazione. Il messaggio inizia con il tipico allarmante “Attenzione!", affermando che il proprio account sia scaduto e che si ha tempo fino a 24 ore per poterlo rinnovare a 0,99 euro. Con tanto di link per poterlo fare. Altrimenti, si avrà la perdita di tutti i media (come immagini, video, lo storico delle vostre conversazioni) fruiti tramite l'applicazione. La Polizia non ha ancora detto quale possa essere il rischio principale: se un furto di dati oppure di ritrovarsi abbonanti a uno di quei servizi a pagamento settimanali.

Truffa abbonamento su WhatsApp: come riconoscerla

Come riconoscere questa truffa per non farsi fregare? Diciamo subito che gli utenti più accorti e coscienti, sanno bene che da diversi mesi la app ha soppresso il pagamento dell'abbonamento annuale. Purtroppo, però, chi non è molto pratico potrebbe invece cascarci molto facilmente.

Ecco dunque che diventa importante il passaparola tra parenti e amici, soprattutto appannaggio dei meno pratici in tema di telefonia di nuova generazione. Sono proprio questi ultimi, infatti, le prede preferite dei malintenzionati. Come un po' accade in tutti i campi.