Che Pokémon GO sia diventato l'argomento dell'anno, questo è poco ma sicuro. L'app di John Hanke sta facendo faville in tutto il mondo e forse nemmeno lui (creatore della Niantic) si aspettava un successo del genere quando ha cominciato a lavorarci 8 anni fa. In questo spazio ci occuperemo delle 5 cose più fastidiose dell'applicazione, quello della durata della batteria ormai è risaputo, ma si può risolvere spuntando "Risparmio batteria" nelle impostazioni del gioco.

1. Il problema dei server

In Italia (soprattutto nel pomeriggio) sembrano essere perennemente pieni.

Pensate che in alcuni Paesi, per questo problema dei server intasati, l'uscita dell'app sta ritardando.

2. Fuori fa troppo caldo

Il fatto di voler far uscire di casa (e camminare, soprattutto) le persone aveva una sua logica, ma la scelta di far uscire l'app in estate non è stata molto astuta da parte di Nintendo e Niantic, anche perché in molti Paesi ci sono almeno 40 gradi in questo periodo e vorrei vedere voi camminare 10 km sotto al sole bollente solo per far schiudere le uova. Autunno o primavera sarebbero stati periodi migliori, non trovate?

3. Quando sparisce il segnale GPS

Alzi la mano chi si è imbattuto in una delle seguenti situazioni: sei in piedi vicino a un Pokéstop, perdi il segnale GPS e il gioco non riconosce che ti trovi proprio a due passi da lì.

Entri in una palestra, inizi a combattere e vedi che manca il segnale GPS, il che significa che la lotta è stata inutile. Aspetti 30 minuti per catturare un Pokémon raro vicino a te, ma all'improvviso scompare il GPS.

4. Mancano i combattimenti fra Pokémon

Nei Videogiochi precedenti, quelli del Game Boy per capirci, la lotta fra Pokémon era fondamentale per farli crescere, ma in Pokémon GO, apparte le palestre, manca il senso del combattimento e sarebbe pure interessante poterli scambiare fra gli utenti.

Immedesimatevi in chi abita alle Hawaii, che ha catturato una grande varietà di Pokémon d'acqua e vorrebbe scambiarli con 3.500 Pidgey e Spearow sparsi per il mondo.

5. Manca un tutorial

È vero che non serve una laurea per capire che si deve lanciare una Pokéball per catturare un Pokémon, ma almeno spiegare come funziona una battaglia in palestra o come ottenere caramelle per far evolvere i Pokémon, era necessario nelle impostazioni del gioco.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la pagina Videogiochi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!