call of duty: Infinite Warfare non è riuscito a soddisfare le aspettative della casa editrice, secondo il CEO di Activision Eric Hirshberg, l'impostazione sci-fi di Infinite Warfare non ha risonanza con i giocatori di CoD. Per questo motivo la versione 2017 del gioco per console e pc ritornerà alle origini dell'ambientazione ala Guerra Mondiale.

Sono anni che gli utenti più affezionati del famoso gioco di Activision lamentano una distorsione della storia allontanatasi troppo dallo spirito originale dell'FPS (First Person Shooter).

Pubblicità
Pubblicità

Il primo CoD era ambientato durante la seconda guerra mondiale e la prossima uscita, il quattordicesimo capitolo della serie, potrebbe essere ambientato nuovamente in questo periodo storico.

Perché CoD non piace più

Dei tredici capitoli della serie solo i primi quattro sono ambientati in tale periodo storico, gli altri capitoli variano dalla guerra fredda, ad una ipotetica guerra contemporanea per arrivare alla guerra futura con ambientazioni che includono alieni e zombie.

Activision ha affidato a molteplici sviluppatori i diversi capitoli della saga e, forse, questo ha creato una diversa direzioni di idee, troppo distanti tra loro, che ha portato moltissimi giocatori in tutto il mondo a criticare le scelte fatte negli ultimi capitoli di CoD.

La versione 2017 torna alla storia originale

Infinite Warfare, ad esempio, ha avuto molte innovazioni di gioco, ha spiegato Hirshberg, ma l'ambientazione non ha colto il favore dei fan.

Pubblicità

Il trailer di Infinite Warfare è riuscito ad accumulare il maggior numero di dislike nella storia di YouTube, Activision ha preso questo, e le lamentele anche su altri capitoli della serie, come un segno per cambiare le cose.

Dunque, il prossimo Call of Duty, sarà sviluppato da Sledgehammer Games a cui finora sono stati affidati solo due capitoli della saga: Modern Warfare 3 e Advanced Warfare. Quindi nel CoD che sarà lanciato alla fine del 2017 si combatterà solo contro esseri umani nel corso della Guerra Mondiale, probabilmente la seconda, con ritorno alle radici della serie.

Leggi tutto