Di certo, Huawei è un produttore per lo più noto per la produzione di smartphone. Esso, nonostante sia un brand cinese, è riuscito a conquistarsi una buona fetta di mercato grazie ad una serie di dispositivi tecnicamente all'avanguardia e aventi tutte le carte in regola per affrontare degnamente la concorrenza (ad esempio, si citano le line-up 'P' e 'Mate', i cui dati di vendita mostrano un ottimo successo commerciale).

All'inizio dell'anno, Huawei annunciò l'interesse di voler entrare nel mercato dei notebook, il quale non ha mai visto alcun prodotto realizzato dal brand cinese. L'idea originale di Huawei, per quest'anno, consisteva nella commercializzazione di tre portatili, aventi funzionalità e prestazioni differenti. Tuttavia, il produttore cinese ha da poco affermato la propria volontà di aggiornare la linea 'Matebook D', proponendo un nuovo modello prima della fine del 2017.

Matebook D (2018) vanterà un processore 'Kaby Lake' e una scheda grafica Nvidia

Stando a quanto comunicato da Huawei, il nuovo portatile presenterà una scocca praticamente identica a quella del precedente modello, pertanto sia la forma che il materiale utilizzato (alluminio) dovrebbero rimanere i medesimi. Cambiano invece le componenti presenti all'interno che subiscono un aggiornamento generazionale.

Come CPU si può optare per un processore Intel Core i5 o i7, entrambi facenti parte dell'ottava generazione di processori 'Core' (per la precisione, il primo è noto con la nomenclatura 'i5-8250U' mentre il secondo con 'i7-8550U'). Qualunque sia la scelta dell'utente,la CPU sarà affiancata da 8Gb di Memoria RAM e da un SSD di 256Gb (è disponibile anche una versione con 128Gb di SSD e 1Tb di HDD meccanico tradizionale).

Per quanto riguarda la scheda video, si cita la presenza di una Nvidia GeForce MX150 che, seppur sia meglio della scheda integrata nel processore, non assicura performance esaltanti.

Combinando la componentistica interna con la batteria adottata da Huawei in questo portatile si stima un'autonomia di circa 10 ore, le quali scendono a 8 ore e mezzo nel caso in cui si sia speso tempo a guardare video.

Due modelli diversi, due prezzi diversi

Sebbene non siano note alcune informazioni sull'effettiva disponibilità dei portatili, sono giunte alcune informazioni approssimative sui prezzi di cartellino che dovrebbero corredare i due portatili: la variante più economica dovrebbe costare all'incirca 667 euro e, a seconda delle combinazioni tra CPU e storage interno si può arrivare fino a 800 euro.

Insomma, il nuovo portatile di Huawei ha le carte in regola per alimentare il fenomeno della concorrenza, da sempre presente nel mercato dei portatili e che porta, di conseguenza, notevoli vantaggi nei confronti del cliente finale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto