Whatsapp è la piattaforma di messaggistica che viene utilizzata da milioni di persone per comunicare tra di loro. Dapprima l'app era a pagamento, ma successivamente dopo che l'ideatore di Facebook Mark Zuckerberg ne ha acquistato la società, la piattaforma è stata resa completamente gratuita. Negli ultimi mesi sono state diverse le fake news che parlavano di un ipotetico ritorno a pagamento dell'app, ma queste notizie sono sempre state smentite. Purtroppo all'interno di una piattaforma così 'trafficata', i consumatori malintenzionati sono sempre presenti. Una nuova truffa è così in circolo da alcuni giorni: scopriamo di cosa si tratta.

Attenzione a questo messaggio

Gli utenti sono ormai abituati a ricevere messaggi [VIDEO] fake attraverso WhatsApp.

Ci sono però alcuni consumatori che purtroppo cascano nelle trappole dei malintenzionati. Molto importante è dunque mettere in allerta tutti gli utenti dell'applicazione circa il nuovo 'pericolo' che circola sulla piattaforma. Stiamo parlando di un ipotetico messaggio in cui il destinatario viene dichiarato come il vincitore di una certa lotteria: 'Complimenti, gentile vincitore della lotteria..'

Ad avvertire della falsità del messaggio ci ha pensato la Polizia Postale attraverso la pagina Facebook del Commissariato di PS On Line. La truffa può essere molto pericolosa perché molti utenti potrebbero cascarci. Aprendo il link riportato dal messaggio ci si potrebbe poi trovare di fronte a richieste personali come dati della propria carta di credito, codice fiscale e altro. L'utente non deve mai in alcun modo rilasciare queste informazioni così importanti e strettamente personali dato tra l'altro che una vincita alla lotteria avrebbe certamente metodi di comunicazione ben diversi da un messaggio su WhatsApp.

Presto in arrivo un nuovo aggiornamento

A breve arriverà su WhatsApp un nuovo aggiornamento [VIDEO] che riguarda le tanto odiate catene di Sant'Antonio. Tutti almeno una volta avranno ricevuto un messaggio a catena dove il contenuto invoglia l'utente a inoltrare il testo ad altri contatti presenti in rubrica. Tali tipi di messaggi infastidiscono parecchio certi utenti per cui la piattaforma ha ben pensato di ideare un algoritmo in grado di percepire quando un messaggio viene inviato per più di 25 volte. Una volta scoperto il testo incriminato, la piattaforma esaminerà il contenuto per capire se si tratta di un messaggio che rientra nella tipologia spam oppure no. Sicuramente una novità molto utile per tutti gli utenti che non approvano in maniera assoluta le catene di Sant'Antonio.