Whatsapp, la piattaforma di messaggistica istantanea più famosa al mondo, ha ormai rivoluzionato il nostro modo di vivere. Chi può farne a meno? La possibilità di inviare e ricevere messaggi usufruendo di una semplice connessione ad internet ha conquistato ognuno di noi, entrando di fatto nelle nostre vite e rivoluzionandole sotto molti aspetti. Creato nel 2009 ed entrato a far parte del gruppo Facebook Inc. nel 2014, l'applicazione tra le più scaricate al mondo si è evoluta nel tempo con tantissimi e sempre più entusiasmanti aggiornamenti, come ad esempio l'ultimo in arrivo con una grande sorpresa in serbo.

Pubblicità
Pubblicità

Whatsapp, ad oggi, permette non solo di inviare e ricevere messaggi, ma anche immagini e video, note vocali e anche di effettuare e ricevere videochiamate.

La diffusione che negli ultimi anni ha portato Whatsapp in vetta alle classifiche delle App più scaricate, ha portato con sé anche numerosi inconvenienti, come la possibilità di ricevere o inviare virus in grado di infettare i nostri telefoni o rubarci denaro. L'ultima delle trovate di questi furbetti che sperano di ingannare gli utenti di Whatsapp riguarda una fantomatica multa di 280 euro da pagare.

Pubblicità

La bufala della multa da 280 euro

Sempre più persone, negli ultimi giorni, stanno ricevendo un messaggio stile Catena di Sant'Antonio che li avvisa di essere stati multati di 280 euro. All'interno del messaggio, che sembra aver preso di mira gli utenti di tutti i gestori, viene offerta la possibilità di pagare una cifra minore purché il pagamento venga effettuato subito. Il meccanismo è simile infatti a ciò che accade ad esempio con le multe per divieto di sosta, che hanno un costo minore se pagate entro un tot di giorni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Whatsapp

Nel caso di Whatsapp, però, non è altro che una truffa: il messaggio offre infatti di pagare solo 35 euro, al posto dei 280, purché venga effettuato un pagamento anticipato. Purtroppo i truffatori si affidano alla paura degli utenti più inesperti, che, per evitare di pagare questi fantomatici 280 euro in futuro, preferiscono pagarne 35 subito. All'interno del messaggio c'è infatti un link che riporta direttamente a una pagina di pagamento, dalla quale è possibile versare i 35 euro in anticipo.

Come detto, altro non è che una truffa inventata per rubare soldi agli utenti Whatsapp meno esperti. Il consiglio è sempre quello di fare attenzione ai messaggi ricevuti; nessun genere di multa vi arriverà mai infatti via Whatsapp e, in ogni caso, è sempre meglio informarsi prima di pagare qualsiasi cosa.

Per controllare ed evitare ancora di più l'utilizzo della piattaforma di messaggistica, il prossimo 25 Maggio dovrebbe entrare in vigore una nuova legge che sembra aver alzato il limite di età per l'utilizzo di Whatsapp.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto