Da oggi chi crede di saper cantare come Freddie Mercury, il noto leader della storica band dei Queen, potrà mettersi alla prova con un tool di Google: il "FreddieMeter". Sviluppato a fine benefico, lo strumento riesce a calcolare e a captare la somiglianza tra le frequenze vocali degli utenti e quelle dell'ex frontman dei Queen.

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Logopedics Phoniatrics Vocology ha dimostrato che, sebbene Freddie Mercury eseguisse brani con una notevole abilità ed estensione vocale, in realtà, il suo range fosse relativamente normale rispetto a qualsiasi altro adulto sano.

La sua particolarità risiedeva proprio nell'abilità di riuscire ad utilizzare uno strumento fisiologicamente normale trasformandolo in una cassa di risonanza straordinaria. Una vera forza della natura.

I brani

Gli utenti potranno confrontarsi con lo strumento tecnologico di Google, scegliendo tra quattro brani disponibili: "Don't Stop Me Now", "We Are The Champions", "Bohemian Rhapsody" e "Somebody To Love".

Storici e altrettanto complessi brani che metteranno a dura prova i potenziali rocker. C'è da scommettere che ben pochi riusciranno nell'impresa.

Come funziona il FreddieMeter

Il sistema funziona attraverso l'elaborazione di una specifica percentuale di somiglianza tra la voce dell'utente e quella di Freddie Mercury. Al termine dell'esecuzione del brano il tool indicherà se e in quale misura le due esecuzioni si somigliano in termini di intonazione, timbro e melodia, attribuendo un punteggio da 0 a 100. Una sorta di karaoke ben più tecnologico e affidabile.

Il tool è stato realizzato usando nuovi modelli di machine learning calibrati sulla voce di Freddie, ma anche di persone che provano a cantare come lui.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Curiosità

FreddieMeter è disponibile nelle versioni per desktop, per Android e per iOS.

Il risultato ottenuto potrà essere condiviso sui propri profili social. Inoltre si potranno sfidare gli amici attraverso l'uso dell'hashtag #FreddieChallenge.

Al termine del processo si potrà accedere alla sezione relativa alla donazione per supportare economicamente la onlus "Mercury Phoenix Trust". Su YouTube è già disponibile un video-tutorial per utilizzare al meglio il programma.

Lo scopo benefico

Creato da Google Research in collaborazione con Google Creative Lab e YouTube per scopo benefico, il FreddieMeter è stato rilasciato ieri per festeggiare il quarantaquattresimo anniversario della prima performance dal vivo del celebre brano "Bohemian Rhapsody", avvenuta nel lontano 14 novembre 1975 all'Empire Theater di Liverpool, e la cui storia è stata riportata in vita grazie alla pellicola cinematografica omonima.

Il tool vuole essere uno strumento di sensibilizzazione e incentivo alle donazioni a favore della onlus "Mercury Phoenix Trust", l'ente benefico volto a promuovere campagne di contrasto all'AIDS, fondato da Brian May, Roger Taylor e dal manager Jim Beach in onore e memoria dell'amico e collega Freddie.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto