Questa mattina, 7 luglio, la Konami, azienda giapponese che progetta e sviluppo PES eFootbal, la famosa serie di videogiochi dedicata al mondo del calcio, attraverso un comunicato rilasciato sul proprio sito ufficiale ha reso noto che a partire dal prossimo anno non rinnoverà i contratti di licenza con le due squadre italiane Milan e Inter. La collaborazione tra i club milanesi e la casa produttrice di Videogiochi si interrompe così dopo due anni.

Nel comunicato emesso dalla Konami si legge: "Il nostro contratto di licenza con AC Milan e FC Internazionale Milano non verrà rinnovato. La rappresentanza dei due club non sarà influenzata su eFootball PES 2020 (partirà, infatti, da PES 2021, ndr) e non non influirà sui giocatori myClub acquisiti.

L'AC Milan e FC Internazionale Milano - continua la nota - sono stati due forti sostenitori della serie PES eFootball e auguriamo ai club tutto il meglio per il futuro. Andando avanti, continueremo a rafforzare le partnership esistenti e promuovere nuove relazioni al fine di fornire la migliore esperienza di eFootball possibile. Grazie ancora per il vostro supporto e la vostra comprensione."

Partnership con la Juventus

Continuerà, invece, ancora per i prossimi due anni, fino alla stagione 2021-2022, la partnership esclusiva tra la casa giapponese e la Juventus. I bianconeri, insieme ai tedeschi del Bayern Monaco, agli inglesi del Manchester United e agli spagnoli del Barcellona, continueranno ad essere tra le squadre di punta della serie.

Scenari futuri

Milan e Inter potrebbero passare ora all'EA Sports, concorrente canadese della Konami e produttrice della serie di videogiochi FIFA. È improbabile, infatti, che due squadre così importanti nel panorama calcistico, quali sono le due milanesi, restino fuori dalla lotta alle licenze che da anni FIFA E Pes stanno portando avanti.

Potrebbe essere la giusta "vendetta" che l'EA Sports da tempo tramava nei confronti dei nipponici dopo la vicenda Juventus: infatti, la formazione bianconera, vista la collaborazione esclusiva con la Konami, su FIFA è rinominata Piemonte Calcio e non presenta i kit ufficiali.

L'altro scenario potrebbe portare, qualora non venisse firmato nessun accordo tra l'azienda canadese e i due club lombardi, ad avere le licenze complete di entrambe le squadre sia su PES 2021 che su FIFA 21.

Vista anche la stagione calcistica ancora in atto causa emergenza coronavirus è poco probabile che i dubbi a tal proposito vengano sciolti nelle prossime settimane, molto più probabile, invece, intorno alla metà di agosto o, addirittura, prima settimana di settembre in prossimità dell'inizio della nuova stagione 2020-2021.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Videogiochi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!