Silent Hill è tornato, ma come DLC per un party game. Ne ha parlato il creatore di Dark Deception: Monster & Mortals in un video pubblicato su YouTube. Per quanto l'annuncio potrebbe essere ragione di entusiasmo per i player dell'horror multigiocatore, è ben più ampia la fanbase di una saga che da tempo attende di ripartire.

Dark Deception e Silent Hill

Dark Deception: Monster & Mortals è un multiplayer online organizzato in team. Da una parte, ci sono gli umani. Il loro scopo è raccogliere alcuni frammenti e aprire un portale che consentirà di fuggire.

La ricerca viene ostacolata dal gruppo avversario, i cui membri vestono i panni dei mostri del precedente Dark Deception, un singleplayer ambientato in un labirinto. Scopo degli incubi è quello di far fuori la parte debole, impedendone la fuga.

Si tratta naturalmente di un survival horror tradotto nel difficile formato (per il genere) del multigiocatore collegandosi con Silent Hill. In un video pubblicato su YouTube, con cui il creatore di Dark Deception: Monsters & Mortals, Vince Livings, ha annunciato la collaborazione con il celeberrimo franchise di Konami, si parla di un'ampia mappa (la più larga dell'intero gioco) ispirata ai primi tre capitoli e un paio di riferimenti anche a Silent Hill: Homecoming, il sesto capitolo sviluppato da Double Helix Games e recentemente arrivato su GOG per poter essere acquistato anche dai giocatori pc.

L'ultima installazione della saga di Silent Hill

Si tratta della leggendaria demo con il nome in codice P.T. È stata pubblicata nel 2014 sul PlayStation Store, e ha coinvolto tutto internet in una quest senza precedenti, con lo scopo di trovare una soluzione a una serie di difficilissimi enigmi. L'anteprima si è poi rivelata essere un assaggio di Silent Hills, di Hideo Kojima e Guillermo Del Toro, con Norman Reedus (successivamente protagonista del celebratissimo Death Stranding).

Il progetto è stato successivamente abortito, causando un lungo strascico di polemiche, dando vita al mito di uno dei Videogiochi più desiderati tra quelli che non sono mai stati pubblicati.

A quando un ritorno di Silent Hill?

Non è chiaro se il ritorno della lore che ha dato i natali a Pyramid Head sia un segnale di un imminente rinascita di Silent Hill, sotto forma di remake o di episodio completamente nuovo.

Fortuna che i survival horror non manchino mai e che Resident Evil, l'altra pietra miliare del genere, procede a passo spedito verso un ottavo capitolo. Di Silent Hill rimane soltanto l'apprensione dei fan che da tempo stanno chiedendo ai developers giapponesi di rimettere mano a una delle saghe più di successo degli anni Novanta. Di recente si sono perfino susseguiti leaks che vorrebbero un nuovo Silent Hill in sviluppo presso i Japan Studio di Sony.

Ma a parte questo buio pesto. Anzi, tutto avvolto nella nebbia.

Segui la nostra pagina Facebook!