Whatsapp è la famosa applicazione di messaggistica che ormai quasi tutti utilizzano per scambiarsi messaggi, foto, video, chiamare e video-chiamare. La piattaforma è da sempre in continuo aggiornamento ed al passo con i tempi, per far si che gli utenti siano soddisfatti e non passino alla concorrenza. Tra le ultime novità trapelate da un tweet di WABetaInfo, pare che i vertici dell'app stiano per distribuire un aggiornamento che permetterà agli utenti di accedere alla piattaforma con uno sblocco facciale o tramite l'impronta digitale, a seconda dello smartphone che si possiede.

Novità in arrivo su WhatsApp

Molte applicazioni che si trovano sullo smartphone non sono protette da alcuna password: basta essere in possesso del codice di sblocco principale del cellulare per accedere poi a tutte le altre app. Chiunque riesca ad ottenere il codice di accesso ad uno smartphone altrui, può anche 'ficcanasare' sulle conservazioni di WhatsApp. Presto però le cose cambieranno. Secondo quanto rivela un post su Twitter di WABetaInfo, come detto, è da qualche giorno disponibile la versione beta dell'app 2.18.3 che introduce la nuova funzione citata. Al momento, la beta è disponibile solo per utenti Android, ma questa dovrebbe presto supportare anche impronta e Face ID per i gadget Apple.

Molto presto potrebbe arrivare dunque il rilascio della nuova versione per tutti gli smartphone.

Standard di sicurezza più elevati

Ovviamente, i metodi di sicurezza introdotti da WhatsApp serviranno solo per accedere alla piattaforma e non ad ogni singola chat. Dovrebbe poi essere messo a disposizione un semplice accesso con codice pin, nel caso in cui l'utente fosse impossibilitato ad utilizzare il riconoscimento facciale o dell'impronta.

Per impostare la nuova opzione sarà sufficiente accedere alla sezione 'Privacy' che si trova sulle impostazioni e successivamente cliccare su 'Autenticazione'. In questo modo potranno essere attivate o disattivate le nuove modalità di accesso. Al momento non si sa quando uscirà la versione ufficiale per tutti gli smartphone, ma nel frattempo per alcuni è possibile scaricare la versione beta.

La nuova opzione arriva anche in vista di un nuovo 'meccanismo' che sarà introdotto su WhatsApp e che consentirà lo scambio di denaro. Per questo motivo saranno anche richiesti standard maggiori per la sicurezza di tutti gli utenti della piattaforma. Anche questa nuova funzione potrebbe fare il suo ingresso prima su Android e in seguito su iPhone.

Segui la pagina Whatsapp
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!