Balotelli passa una tormentata notte erotica con Emma Dalton, una "tifosa" del Liverpool, a casa di lui. Improvvisamente nel cuore della notte, un taxi, in volata, riaccompagna con le brutte maniera la gentile parrucchiera a casa. Che cosa sia successo di preciso non si sa bene, quel che si conosce con certezza, invece, è quanto raccontato dall'amante di cortesia di mister Mario. "Abbiamo fatto sesso per tre ore a casa sua. Mario mi ha detto: - Mi piace. Questo mi aiuta a giocare meglio - mentre lo facevamo", cosi introduce la sua disavventura Emma Dalton. Ad arricchire la sua personale cronaca rosa, la parrucchiera rivela anche l'incapacità di Balotelli di maturare come un vero uomo: "Pensavo fosse cambiato e maturato, invece… Il giorno dopo mi ha chiamato dicendomi che voleva essere solo un amico".

A casa senza ragione, forse

Insomma, Balotelli preferisce far parlare di se stesso più dai tabloid rosa che dalle rubriche calcistiche. Emma ha terminato dicendo che Mario l'ha letteralmente cacciata di casa nel cuore della notte: "Mi ha fatto prendere un taxi nel bel mezzo della notte". Niente gioca a favore del modus comportamentale di Mario Balotelli, ancora una volta il calciatore si dimostra "cacopedico" e particolarmente incline al bullismo rosa. Un amico di Emma ha dichiarato: "Era seduto sul divano, beveva vino e fumava - una cosa strana per un giocatore, no? - In poco tempo Emma era nel suo letto. Ma è stato tutt'altro che romantico."

Nulla di nuovo per Mario

Emma in pratica è stata "buttata fuori" di casa e costretta a prendere un taxi per tornare a casa, a discapito dello stesso Mario, tenuto conto della freschezza estetica della parrucchiera.

I migliori video del giorno

Lo stesso amico di Emma, presente durante le "effusioni balotelliane", ha spiegato che la parrucchiera ha tentato di farlo ragionare: "Ha iniziato chiedendo spiegazioni da lui. Lui ha detto che l'avrebbe chiamata il giorno dopo, ma lei non era affatto felice. Ha detto che non era mai stata trattata in quel modo prima d'ora". Non organizzeremo una caccia alle streghe per comprendere meccanismi e teorie manieristiche di Balotelli, ma intanto il Mirror "boccia" questa partita a tinte hard. Emma ha voluto esprimere, con uno scatto fotografico, tutta la sua disapprovazione mettendoci sopra una "x". Certo, un po' avremmo preferito Mario attaccante fino alla fine della partita notturna, andando in panchina con la dolce Emma, magari, la mattina dopo.