Per il re del rock italiano Vasco Rossi, l'ingresso nel nuovo millennio si è rivelato ricchissimo, tra stadi gremiti di fan e dischi indimenticabili. Con Stupido Hotel, uscito per EMI nel 2001, Blasco conta, in 14 anni, ben 5 album all'attivo che nulla fanno rimpiangere agli anni di Albachiara. Tra le nuove produzioni del Komandante il fenomeno di Buoni o cattivi, nella hit parade italiana dei più venduti del 2004. Nonostante un periodo di malattia vissuto nel 2011, anche gli ultimi anni sono ricchissimi e annoverano altre due produzioni in studio, Vivere o niente e l'ultimo lavoro Sono innocente, oltre che i due tour Vasco Live Kom '011 e LiveKom 2014 nelle maggiori città italiane.

Le prime hit di Vasco degli anni zero e il fenomeno di 'Buoni o cattivi'

Il 2001 inizia con l'LP Stupido Hotel, EMI, e la vittoria del Blasco al Festivalbar con il singolo Ti prendo e ti porto via, canzone simbolo di un'estate. Ma è nel 2004 che esce Buoni o cattivi, un album fenomenale e indimenticabile per tutti i fan del Komandante. Proprio con questo disco infatti Vasco si posiziona in testa alla classifica italiana dei più venduti dell'anno, con oltre un milione di copie, e vi rimane per ben 15 settimane. Con Buoni e cattivi prende avvio anche la serie di appuntamenti negli studi del Roxy Bar di Red Ronnie dove Blasco si reca ad ogni nuova pubblicazione per un'anteprima live del suo album. Lo stesso avverrà infatti per Il mondo che vorrei e Vivere o niente, oltre che per l'ultimo lavoro Sono innocente.

I migliori video del giorno

Puoi vedere la diretta dell'intervista a Vasco condotta da Red Ronnie a Roxy Bar anche su Blasting. Collegati stasera alle ore 20.

'Il mondo che vorrei' e il primato di Vasco live

Dopo la laurea honoris causa, nel 2005, e la pubblicazione di una serie di DVD, testimonianza di alcune delle sue date migliori, il 2008 è l'anno di Il mondo che vorrei, EMI, subito al primo posto della classifica digitale Fimi e con 400.000 copie vendute in sole 48 ore. Prende avvio un'intensa attività live che conferisce a Vasco il primato della musica dal vivo e registra sold out in tutti le città della penisola, costringendo spesso gli organizzatori a bissare le tappe del Komandante.

Vasco in Europa, 'Vivere o niente' e il ricovero

I concerti proseguono nel 2009-2010 fuori dai confini nazionali con lo Europe Tour Indoor, durante il quale Vasco fa tappa per la prima volta e con successo anche in Gran Bretagna. Nel febbraio 2011 esce Vivere o niente, sedicesimo LP del re del rock italiano che viene immediatamente portato sui palchi nel Vasco Live Kom Tour '011.

La tournée è però interrotta in estate a causa dei problemi di salute del Komandante che a malincuore è costretto a rinunciare all'attività live e a ripiegare sui social nel contatto con i suoi fan.

Il ritorno sulla scena di Vasco con 'Sono innocente'

Dopo un anno di difficoltà nel gennaio 2013 arrivano il singolo L'uomo più semplice e l'annuncio della ripresa dei live prevista per l'estate. A marzo 2014 esce anche Dannate nuvole che anticipa l'uscita dell'album Sono innocente, prevista per fine anno. Proprio il 4 novembre per Universal è infatti pubblicato l'ultimo LP di Vasco Rossi, contenente 15 tracce estremamente diverse tra loro. Sono innocente è d'altronde cosiderato uno dei dischi più vari del Komandante, con brani che spaziano tra il potente e tagliente rock tipico degli ultimi anni e melodie memori delle prime pubblicazioni e che ancora, come queste, fanno sognare.