Nei giorni scorsi Selvaggia Lucarelli avevamesso nel mirino Emma Marrone per una foto in costume pubblicata su Instagram. Secondo la blogger la cantante aveva inserito un commento che, più che esaltare il suo stato di forma, invitava indirettamente i fans a complimentarsi con lei. Selvaggia Lucarelli ha pubblicato un nuovo "post" su Facebook. Questa voltala giornalista non ha rivolto parole al vetriolo nei confronti di un personaggio in particolare. Selvaggia ha espresso una sua profonda opinione sul capitolo relazioni amorose. La quarantunenne di Civitavecchia fa riferimento, in particolar modo, alle relazioni "tira e molla".

La conduttrice radiofonica, senza mezzi termine, afferma: "Fanno schifo".

"Le relazioni mordi e fuggi fanno schifo"

Selvaggia Lucarelli precisa: "Non penso che darsi una seconda possibilità, quando qualcosa non ha funzionato, sia sbagliato. Anzi conosco molte seconde chance che si sono trasformate in qualcosa di bello". L'opinionista si sofferma su un particolare tipo di rapporto: "Il mio riferimento è a quelle relazioni che vanno avanti da mesi col triste balletto fatto di addii e ritorni - spiega Selvaggia Lucarelli nel post. Di mai più seppelliti da palate di buoni propositi". Ritorni che secondo la Lucarelli non sono realmente ispirati da un desiderio di riscoprire un amore dopo un attimo di debolezza.

"Nuove relazioni che si ripresentano come fantasmi soprattutto in quelle relazioni che credetemi non hanno nulla a che fare con l'amore. Sono dipendenze infami e insidiosissime".

Commento riferito ad un'esperienza personale?

Per Selvaggia Lucarelli si tratta di relazioni che sfiniscono, succhiano energia, scippano il tempo e l'autostima.

"Le relazioni fatte di addii e ritorni continui sono ridicole, non passionali". La Lucarelli evidenzia che coloro chesostengono che le relazioni siano fatte di sofferenze non hanno mai provato quelle in cui si fa del bene. La quarantunenne chiude il suo commento su Facebook con una battuta finale: "se non vi ho convinto io, appuntatevi sul frigorifero quello che diceva il saggio: le luci a intermittenza prima o poi si fulminano". Chissà se le parole di Selvaggia Lucarelli erano riferite anche ad una sua esperienza personale?