Brutto periodo per Fabrizio Corona. Oggi il Tribunale del Riesame di Milano ha respinto l'istanza di scarcerazione presentata dai suoi legali. L'ex fotografo delle star è tornato in carcere perché accusato di intestazione fittizia di beni durante il periodo di affidamento in prova ai servizi sociali. Venerdì scorso, invece, sono stati concessi gli arresti domiciliari a Francesca Persi, collaboratrice di Corona e probabile prestanome. 

Le motivazioni della sentenza verranno depositate tra 45 giorni

Niente da fare. A nulla sono valse le parole di Fabrizio Corona che, davanti ai magistrati del Riesame, aveva detto di essere innocente ed onesto.

I giudici sono stati irremovibili, rigettando l'istanza di scarcerazione presentata dai suoi avvocati. L'ex paparazzo aveva chiesto ai giudici di tornare in libertà perché quel denaro (più di 1,7 milioni di euro) trovato nel controsoffitto della casa di Francesca Persi è il frutto del suo lavoro, sottolineando di essere ancora in tempo per pagare le tasse. Il Tribunale del Riesame ha detto 'no' e Fabrizio dovrà restare in prigione. Le motivazioni della decisione verranno presentate tra 45 giorni. 

Fabrizio Corona dovrà fare a meno dell'avvocato Federico Cecconi

L'ex fotografo dei vip dovrà passare altro tempo nel carcere di San Vittore e, per di più, non potrà più contare su Federico Cecconi, avvocato che difende anche Silvio Berlusconi. Il legale dell'ex premier era entrato nel team che difende Corona solo una settimana fa, ma ora ha deciso di rimettere il mandato. 

Fabrizio Corona e Francesca Persi erano finiti in prigione 10 giorni fa per intestazione fittizia di beni, relativamente al denaro intascato in nero.

I migliori video del giorno

La donna ha ottenuto i domiciliari la scorsa settimana ma Fabrizio non ci è riuscito. Nuova tegola per l'ex fotografo che, più volte, ha affermato di temere molto il carcere. La madre del 42enne, qualche giorno fa, ha asserito che il figlio ha problemi psicologici e, certamente, il carcere non lo aiuta a superarli, anzi peggiora le sue condizioni psicofisiche. Durante un'intervista rilasciata a 'Chi', lo scorso aprile, Fabrizio ha confessato che non sarebbe mai riuscito a passare 14 anni in carcere perché il fisico e la mente lo avrebbero certamente abbandonato. Adesso dovrà fare i conti nuovamente con la legge del carcere.