Per chi rimane a casa questa sera niente paura... o forse sì. Paramount, il canale 27 del digitale terrestre, dedica la serata all'horror che ha dato una nuova definizione del termine "paura": The Ring. Dalle 21.10 andranno in onda il primo ed il secondo capitolo della saga, seguiti da Fear The Walking Dead. 

Uscito nel 2002 e diretto da Gore Berbinski, il film prende spunto da Ring, il romanzo horror dello scrittore giapponese Koji Suzuki. Pubblicato in Italia dalla casa editrice  Editrice Nord, sono stati realizzati tre adattamenti cinematografici omonimi. I primi due, realizzati per il Giappone, sono uno per la tv ed uno per il Cinema.

Il secondo è il famoso The Ring statunitense. Ne esiste anche un quarto, o secondo se si considerano i due giapponesi come un solo adattamento: si tratta di una pellicola coreana. La storia ha inizio dalla morte di quattro adolescenti, avvenuta in luoghi diversi ma alla stessa ora. Rachel, zia di una delle vittime, indaga sul mistero di quella morte così strana, venendo a scoprire dell'esistenza di una videocassetta che, a sette giorni esatti dalla sua visione, porta ad una morte orribile. Portatrice di morte è Samara, quello che resta di una bambina con poteri paranormali. 

Samara è la figlia di una donna di nome Evelyn Osorio. Durante il periodo di gravidanza, la donna accusa violenti mal di testa e visioni apparentemente senza significato ed inspiegabili. Dopo la nascita di Samara, le condizioni di Evelyn non migliorano.

I migliori video del giorno

 Gli incubi e le visioni aumentano, fino alla depressione.

La donna arriva all'idea di uccidere la neonata. Secondo Evelyn è la stessa Samara a "chiederglielo", rivelando la natura delle visioni (uno spirito malvagio ha deciso di abitare nel suo corpo di neonata e lei vuole esserne liberata). Una notte la donna arriva nel giardino della struttura, decisa ad annegare la bimba nel pozzo. Fermata in tempo, la donna dice la verità, ma nessuno le crede.

Dopo essere stata adottata le vicende continuano e la madre adottiva arriva ad uccidere la bambina gettandola in un pozzo poi richiuso. Samara userà i suoi poteri per imprimere immagini sulla pellicole della videocassetta, che diventerà un veicolo di morte. Chiunque vedrà quel video morirà nell'arco di 7 giorni, morte annunciata da una telefonata alla fine del video. 

Sicuramente già sapete di cosa si tratta, ma per rinfrescarsi le idee basta approfittare dell'occasione...