3

In questi giorni sono in corso le elezioni presidenziali americane: Hillary Clinton contro Donald Trump, uno scontro all'ultimo voto negli stati chiave dell'America. Spesso, però, Politica e finzione tv non sono molto distanti, ma, anzi, vanno di pari passo: ci si ispira ai "finti" discorsi fatti in pubblico dai protagonisti delle Serie TV, si prende spunto su come apparire, su quanto sorridere, su come parlare. In molti casi, alcune serie tv sono state premonitrici, come ad esempio l'arrivo di una donna presidente alla Casa Bianca, anche prima della candidatura di Hillary Clinton.

Elezioni politiche: 10 serie tv che vi piaceranno

1. "House Of Cards"

Kevin Spacey è Frank Underwood, un uomo senza scrupoli che tenta in tutti i modi la scalata al potere per diventare Presidente degli Stati Uniti d'America.

Insieme alla moglie Claire (Robin Wright), ci racconta la politica visto dall'interno, senza mezze misure e senza paura di sporcarsi le mani di sangue.

2. "Scandal"

Scritta da Shonda Rhimes, la serie racconta di un presidente innamorato di Olivia Pope, una donna forte che lavora per la Casa Bianca, incaricata di nascondere sotto al divano i più profondi segreti istituzionali. Tra scandali da coprire, campagne elettorali, persone da far tacere, Olivia è il simbolo della donna indipendente, che può far tutto, tranne una cosa: innamorarsi del presidente, unico uomo che non potrà mai avere.

3. "The West Wing"

Madre di tutte le serie tv politiche, ha vinto l'Emmy per ben 5 volte come Miglior serie tv drammatica. Ambientata nell'ala Ovest della Casa Bianca (dove ha sede il famoso Studio Ovale), ha come protagonista Josiah Bartlet, un presidente che rappresenta un ideale da seguire, che diventa un padre per i suoi collaboratori.

I migliori video del giorno

4. "Veep"

Due Emmy vinti come Miglior serie tv comedy e per nulla politically correct: la protagonista è Julia Louis-Dreyfus, che interpreta una vicepresidente disposta a tutto per arrivare ad occupare lo Studio Ovale, senza aver alcuna capacità nè merito. Un'anti eroina senza cervello, che si circonda di collaboratori corrotti, alcolizzati, incompetenti, ma in grado di farci piegare dalle risate.

5. "State Of Affair"

La bionda Izzie Stevens di Grey's Anatomy, protagonista di questa serie dagli ascolti non proprio stellari: Katherine Heigl interpreta una delle migliori analiste della CIA, vedova di un fidanzato rimasto ucciso in un attentato terroristico, fratello del presidente degli Stati Uniti, con cui lavora a stretto contatto.

6. "Madame Secretary"

Elizabeth McCord è il Segretario di Stato degli USA, ma non solo: è una madre e una moglie, che si divide tra la Casa Bianca e i problemi con i figli adolescenti e il marito. E' un ex agente della CIA, scelta in persona dal presidente per il ruolo di Segretario, dopo la morte inspiegabile del suo predecessore.

7. "Una Donna alla Casa Bianca"

Geena Davis interpreta Mackenzie Allen, una presidente degli USA donna, che si ritrova alle prese con scontri, intrighi e oneri dopo la morte del presidente repubblicano in carica. Uno show premonitore di oggi?

8. "Parks And Recreation"

Una serie tv comedy che racconta del lavoro di un addetto alla manutenzione dei parchi nella piccola città di Pawnee. Ironia pungente e assurdità, la serie prende in giro le amministrazioni pubbliche americane, a metà strada tra "The Office" e "How I Met Your Mother".

9. "Borgen - Il Potere"

Ancora le donne al potere in questa serie danese vincitrice del Prix Italia nel 2010. Protagonista Birgitte Nyborg, una donna che si ritrova ad essere Primo Ministro della Danimarca, che dovrà fare i conti con il marcio della politica, che, a quanto pare, esiste anche nei paesi nordici.

10. "Boss"

Tom Kane, sindaco di Chicago, è un personaggio immerso nella politica fino al collo, che vuole conquistare tutto l'Illinois. Ma un giorno gli viene diagnosticata una malattia neuro degenerativa, che decide di tenere nascosta a familiari e collaboratori per proseguire la sua ascesa al potere.