Tredici o Thirteen Reasons Why è una serie televisiva statunitense, tratta dall'omonimo romanzo 13 dello scrittore Jay Asher e distribuita dalla piattaforma Netflix. È una serie cruda, densa di angoscia che tratta tematiche come alcolismo, violenza sessuale e suicidio. Proprio quest'ultimo è il tema portante di tutta la storia, perché 13 sono appunto i motivi che spingono la protagonista Hannah Baker, interpretata da una bravissima Katherine Langford al suo primo ruolo importante, a togliersi la vita.

Ma non pensate che Hannah sia una debole o una vittima perché state andando fuori strada, la sua unica colpa se così possiamo definirla è solo l'incapacità di reagire. Proprio questo suo immobilismo, questa sua sorta di passività, la porterà suo malgrado ad essere testimone e vittima di due eventi per i quali non riuscirà a perdonarsi, a fare pace con la sua anima. La terribile decisione di Hannah non è però un gesto impulsivo, di getto, bensì accuratamente premeditato. E queste sue tredici ragioni, in realtà sono tredici persone che in qualche modo le hanno fatto del male e che la devono pagare.

Sette cassette ed un segreto da mantenere

Qualche giorno prima di uccidersi, Hannah comincia a registare sette cassette, ogni lato dedicato ad una persona, che alla sua morte verranno consegnate ai destinatari, costretti a mantenere il segreto. Attraverso i suoi racconti capiamo come sono andate le cose ed emerge una cattiveria ed una crudeltà adolescenziale senza limiti. Ma anche uno spiccato egoismo, ognuno pensa solo ai propri interessi, a custodire il proprio segreto, a seppellire la propria colpa.

Tutti si sentono responsabili della morte di Hannah e ne sono devastati. Le cassette colpiscono come un uragano minando la loro sicurezza e facendo emergere verità sconcertanti.

La vendetta prima di tutto

Questa serie dunque non è sulla povera vittima di bullismo che disperata si toglie la vita. È anche questo. Hannah Baker a sua volta, è aggressiva e bulla in più di un'occasione, ridendo in faccia ad un ragazzo che le aveva chiesto di uscire o mettendo in difficoltà con battutine derisorie chi è innamorato di lei o reagendo in maniera esagerata con qualcuno che forse poteva essere sincero.

Hannah non è solo una vittima ma una ragazza vendicativa che non si cura dell'impatto che il suo gesto ed il suo lascito possa avere su chi le vuole bene.

Anche il suo tentare di chiedere aiuto, sembra quasi un gesto di sfida, una scommessa che fa con se stessa sicura di vincere, certa che nessuno riuscirà a farle cambiare idea, convinta che nessuno tenga veramente a lei. Magistrale l'interpretazione dell'attrice Kate Walsh (la rossa dottoressa Addison Montgomery di Grey's Anatomy per intenderci), nel ruolo della madre della protagonista ma tutto il cast di giovani attori non è certo da meno. Colonna portante della serie è la soundtrack con pezzi che riecheggiano agli anni '80 e a quelle cassette che sembrava andassero perdute e che adesso stanno tornando in voga, ma con uno sguardo fisso anche sulla musica del momento.

Sono ben due i pezzi nella compilation ufficiale di Selena Gomez, produttore esecutivo della serie e che ha creato un portale apposito a cui i ragazzi con problemi possono rivolgersi. Una serie tv sugli adolescenti e sul loro modo di vivere intensamente ed esageratamente ogni emozione, una chiave di lettura più per gli adulti che per i ragazzi, che rischiano forse di non cogliere il vero messaggio ma di assimilare la parte più romantica della vicenda, perdendo il focus su quanto siano sbagliati certi atteggiamenti.

Di seguito la tracklist ufficiale, inutile dirlo, i pezzi sono tredici.

01. Only You - Selena Gomez

02.

Kill Em With Kindness (Acoustic version) - Selena Gomez

03. Bored - Billie Eilish

04. Love Will Tears Us Apart - Joy Division

05. Into the black - Chromatics

06. The Night We Met - Lord Huron

07. A 1000 Times - Hamilton Leithauser + Rostam

08. The Killing Moon (Echo & The Bunneymen Cover) - Roman Reimans

09. High - Sir Sly

10. Cool Blue - The Japanese House

11. Fascination Street (Remastered) - The Cure

12. The Walls Came Down (Single Version) - The Call

13. The Stand (Long Version) - The Alarm

Segui la nostra pagina Facebook!